Giovedì, 20 Settembre 2018 14:04

CERCATORE DI FUNGHI SCIVOLA NEL BOSCO

Pieve di Cadore (BL), 19 - 09 - 18
Alle 11.15  circa il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Pieve di Cadore per un fungaiolo scivolato nel bosco sopra la strada che da Pozzale sale al Rifugio Prapiccolo. Una squadra, supportata anche da soccorritori del Centro Cadore, ha individuato l'uomo, un settantenne del posto, che era caduto tra gli alberi a poca distanza dal punto dove aveva lasciato la macchina e che aveva provato a scendere da solo senza riuscirci. I soccorritori gli hanno quindi prestato le prime cure, a seguito della possibile frattura a una caviglia, e lo hanno imbarellato per poi iniziare la calata verso la strada. Finché, al rientro da un'altra missione, è intervenuto l'elicottero del Suem che ha recuperato l'infortunato con un verricello per poi accompagnarlo all'ospedale.
Pubblicato in 2018
Giovedì, 20 Settembre 2018 13:54

PRECIPITA E PERDE LA VITA

Cismon del Grappa (VI), 15 - 09 - 18
Verso le 17 il 118 è stato allertato da una donna che aveva visto precipitare il marito dal sentiero numero 40 sul Monte Grappa, non distante dal Rifugio Finestron. Sul posto è volato l'elicottero di Treviso emergenza che ha individuato il corpo senza vita in un canalone, 150 metri sotto il sentiero. Ricomposta, la salma è stata recuperata con un verricello e trasportata al Rifugio, dove attendeva personale del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa. 
Pubblicato in 2018
Giovedì, 20 Settembre 2018 13:48

INTERVENTO IERI SERA IN VAL DI ZOLDO

Val di Zoldo (BL), 13 - 09 - 18
Ieri sera attorno alle 20 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della Valle di Zoldo per un cacciatore caduto  nei boschi di Malga Vescovà, sopra Pala Favera, e privo di conoscenza. Una squadra è subito partita nella direzione indicata e ha raggiunto il punto in cui si trovava M.C., 27 anni, di Val di Zoldo (BL), anche grazie ai segnali di luce degli amici che erano nel frattempo arrivati da lui. Il cacciatore, che era ruzzolato per diversi metri e aveva riportato un possibile politrauma, era tornato in sé, anche se non ricordava cosa gli era capitato. Caricato in barella è stato trasportato dai sette soccorritori per una mezz'ora lungo il pendio fino alla strada, dove attendevano l'ambulanza e il medico dell'equipaggio del Pelikan di Bressanone, atterrato a Pala Favera. Accompagnato all'elicottero, il ragazzo è stato imbarcato e portato all'ospedale di Bressanone. L'intervento si è concluso alle 22.30 circa.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 10 Settembre 2018 10:51

INTERVENTO NELLA NOTTE IN ALPAGO

Chies d'Alpago (BL), 10 - 09 - 18
Ieri sera verso le 22.30 è scattato l'allarme per un escursionista di Mirano (VE) infortunatosi in un canale tra I Muri e il Brut Pass. Due amici ieri stavano percorrendo l'Alta Via numero 7, quando hanno deciso di scendere lungo un canale. Resisi conto che non riuscivano a procedere, sono ritornati sui propri passi, ma risalendo uno di loro era ruzzolato una ventina di metri nel ghiaione, riportando alcune contusioni. Poiché la zona è sprovvista di copertura telefonica, il compagno era tornato in cresta in cerca di un punto dove poter contattare il 112 e chiedere aiuto. Posto il campo base a Casera Campitello, una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago si è avviata sul sentiero, riuscendo nel tragitto ad appurare dall'amico - rimasto in vetta per continuare ad essere rintracciabile - che l'escursionista che si era fatto male era in un punto sicuro, provvisto di abbigliamento opportuno e cibo. I quattro soccorritori hanno raggiunto il punto in cresta in cui si trovava il compagno verso le 4.30, ma per il forte rischio di far rotolare sassi a valle se fossero scesi, si sono fermati in quota, mantendo un contatto vocale con l'infortunato per rassicurarlo e assisterlo fino a che, spuntato il sole, l'eliambulanza di Trento non è intervenuta, sbarcando il proprio tecnico di elisoccorso. Mentre il tecnico predisponeva il recupero, l'elicottero ha imbarcato la squadra e il secondo escursionista e li ha trasportati a Pian Formosa, per poi tornare a prendere l'infortunato e volare all'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 10 Settembre 2018 10:42

SCIVOLA SUL PRATO E SI INFORTUNA

Schio (VI), 07 - 09 - 18
Alle 10.15 circa la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Schio per un infortunio nella zona di San Rocco di Tretto. Mentre con il marito si trovava nella propria casa di villeggiatura, una settantenne di Vicenza, era infatti scivolata sul prato bagnato, mettendo male un piede e riportando un conseguente trauma alla caviglia. Poiché l'abitazione era raggiungibile solo percorrendo una ripida strada sterrata, una squadra si è avvicinata in jeep e, dopo aver immobilizzato la gamba all'infortunata, la ha caricata a bordo per trasportarla fino alla strada e affidarla all'ambulanza diretta all'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2018
Giovedì, 06 Settembre 2018 10:30

EMERGENZE IN MONTAGNA, TROVATA DONNA SENZA VITA

Belluno, 04 - 09 - 18
Alle 12.40 circa, a seguito del rinvenimento della sua auto su segnalazione dei familiari, è stata avviata la ricerca di una donna, di 39 anni, di Castel Bolognese (RA). Le squadre del Soccorso alpino di Pieve di Cadore e i Vigili del fuoco ne hanno purtroppo poi rinvenuto il corpo senza vita sotto il Ponte Cadore. La salma, ricomposta e imbarellata, è stata trasportata fino alla strada e da lì alla cella mortuaria. Questa mattina passate le 11, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato a Lamon, non distante da Ponte Serra, poiché un uomo che stava lavorando nei campi era scivolato in un canale d'acqua cementato, sul posto si trovavano già una squadra del Soccorso alpino di Feltre e il personale sanitario dell'ambulanza. Prestate le prime cure a S.D.A., 52 anni, di Feltre (BL), che aveva riportato probabili traumi a una gamba e al bacino, i soccorritori lo hanno caricato sulla barella e trasportato fino all'eliambulanza, decollata in direzione dell'ospedale di Feltre. Alle 13.20 l'elicottero è stato inviato dal 118 a Cortina d'Ampezzo, poco dopo l'uscita della Galleria del Castelletto sulla Ferrata Lipella, dove un escursionista statunitense, A.S.A., 64 anni, aveva messo male un braccio procurandosi la probabile lussazione di una spalla. Per evitare la caduta di sassi per lo spostamento d'aria nel tratto molto frequentato in quel momento, l'eliambulanza ha sbarcato il tecnico di elisoccorso abbastanza distante. Il soccorritore ha poi raggiunto l'infortunato e lo ha preparato per il recupero, avvenuto utilizzando un verricello di 60 metri. L'uomo è stato accompagnato al Codivilla. Infine alle 15.50, l'elicottero è intervenuto a Livinallongo del Col di Lana, per soccorrere una turista tedesca che aveva sbattuto la testa cadendo non distante dal Rifugio Cherz. I.B., 69 anni, di Amburgo, è stata medicata per un probabile trauma cranico e trasportata all'ospedale di Brunico.
Pubblicato in 2018
Giovedì, 06 Settembre 2018 10:24

RECUPERATA ESCURSIONISTA PRIVA DI VITA

Longarone (BL), 02 - 09 - 18
Poco prima delle 19 il 118 è stato allertato dai gestori del Rifugio Pian de Fontana, poiché alcuni testimoni avevano assistito alla caduta di una donna, una cinquantina di metri sopra l'edificio, ai piedi del Talvena. Purtroppo, quando hanno raggiunto l'escursionista, il tecnico di elisoccorso e il personale medico, sbarcati in hovering nelle vicinanze dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, hanno potuto solamente constatarne il decesso. La donna, una turista statunitense settantenne che si trovava con due amiche connazionali, non si sa se per un malore, era scivolata e ruzzolata qualce decina di metri fermandosi esanime e riportando traumi fatali. L'equipaggio ha prima trasportato le due amiche nella zona della Fiera a Longarone, per affidarle a una sqaudra del Soccorso alpino. Ricomposta e imbarellata, la salma è poi stata recuperata con un verricello e portata a valle dai soccorritori in attesa del carro funebre. 
Pubblicato in 2018
Giovedì, 06 Settembre 2018 10:21

SCIVOLA SUL SENTIERO

Recoaro Terme (VI), 02 - 09 - 18
Alle 16.20 circa il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno è stato allertato per un infortunio lungo il sentiero interno alle Fonti centrali a Recoaro, 300 metri sopra il piazzale delle Terme. Mentre passeggiava nel bosco assieme al marito, infatti, M.T.P., 65 anni, di Recoaro Terme (VI), era scivolata mettendo male il piede e riportando la probabile frattura della caviglia. Raggiunta da cinque soccorritori, la donna è stata stabilizzata e caricata in barella, per essere trasportata fino al parcheggio, da dove si è allontanata autonomamente in direzione del pronto soccorso.
Pubblicato in 2018
Giovedì, 06 Settembre 2018 10:17

SCIVOLA SUL SENTIERO

Valli del Pasubio (VI), 31 - 08 - 18
Verso le 11.30 il Soccorso alpino di Schio è stato allertato per un'escursionista che era scivolata nella parte alta del sentiero di Cima Palon e si era fatta male. Il primo a intervenire in aiuto della donna, M.R.G., francese di, 64 anni, è stato il gestore del Rifugio Papa, anche lui soccorritore, poi raggiunto da una squadra a piedi. La turista, che era caduta e aveva riportato un trauma al volto e lamentava dolori alla spalla e al ginocchio, è stata caricata in barella e trasportata al Rifugio Balasso, dove è stata affidata all'ambulanza diretta all'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2018
Venerdì, 31 Agosto 2018 10:39

SCIVOLA SUL SENTIERO

Cortina d'Ampezzo (BL), 28 - 08 - 18
Alle 15.30 circa il Soccorso alpino di Cortina è stato allertato per un'escursionista scivolata mentre scendeva da Forcella Pomagagnon. Una squadra del Sagf si è avvicinata in jeep per poi proseguire a piedi. Raggiunta, la donna - una turista inglese di 68 anni - è stata stabilizzata per un possibile trauma alla caviglia e caricata in barella, per essere trasportata a spalla per 200 metri e poi in fuoristrada fino al parcheggio, da dove l'escursionista si è allontanata autonomamente.
Pubblicato in 2018
Pagina 2 di 11

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.