Giovedì, 13 Giugno 2019 14:29

INFORTUNIO IN VALSORDA

Marano di Valpolicella (VR), 11 - 06 - 19
Attorno alle 17.20 la Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Verona, per un escursionista che si era fatto male lungo il sentiero del ponte tibetano in Valsorda. Partito assieme alla compagna da Malga Biancari, durante una camminata lungo l'itinerario A.A., 33 anni, di Verona, era infatti scivolato riportando la probabile frattura di una gamba. Scattato l'allarme, sul luogo dell'incidente si sono portati tre soccorritori dalla base di Rivoli, quattro da Boscomantico e due trasportati alla malga dall'elicottero di Verona emergenza, che ha poi sbarcato con un verricello di una decina di metri medico e tecnico di elisoccorso, non distante dall'infortunato subito raggiunto a piedi. Prestate le prime cure, l'escursionista è stato imbarellato e portato a spalla dai soccorritori per 150 metri, fino a un luogo più accessibile all'eliambulanza, che lo ha subito recuperato con un verricello prima dell'arrivo del temporale ed è volata all'ospedale di Negrar. I soccorritori sono rientrati invece assieme alla compagna. 
Dato che l'incidente potrebbe essersi verificato a causa di calzature inadeguate, vi invitiamo sempre a dotarvi di vestiario e attrezzatura opportuni.
Pubblicato in 2019
Sabato, 27 Aprile 2019 09:42

DUE INTERVENTI IN ALPAGO

Alpago (BL), 22 - 04 - 19
Questa mattina attorno alle 9 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto a Forcella Federola, tra i monti Antander e Venal, nel comune di Chies d'Alpago (BL), dove un uomo era ruzzolato infortunandosi, nel tentativo di recuperare il proprio cane finito in un dirupo. Dopo una ricognizione, l'eliambulanza ha individuato S.P., 44 anni, di Alpago, e il tecnico di elisoccorso lo ha recuperato con un verricello per trasportarlo all'ospedale di Belluno con un probabile trauma alla caviglia e al costato. Purtroppo il cane è poi stato ritrovato senza vita da un amico dell'uomo.
Verso le 15, invece, la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino dell'Alpago in supporto ai Vigili del fuoco per un incidente stradale, poiché l'elicottero era impegnato in un'altra missione, così come gli altri mezzi a terra. Un motociclista era infatti caduto dopo uno scontro e aveva riportato un possibile politrauma. Sopraggiunta nel frattempo, l'eliambulanza ha poi sbarcato con un verricello medico e tecnico di elisoccorso, per atterrare in seguito nelle vicinanze. Prestate le prime cure, l'uomo, F.D.S., 50 anni, di Zanè (VI), è stato imbarellato e trasportato fino all'elicottero decollato poi in direzione dell'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2019
Domenica, 21 Aprile 2019 06:34

SOCCORSO ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ

Tambre (BL), 20 - 04 - 19
Passate le 15.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto per un escursionista in difficoltà sotto il Rifugio Semenza. L'uomo, A.N., 45 anni, di Monselice (PD), si era trovato in un tratto innevato e aveva perso una scarpa. Cercando di spostarsi era scivolato per alcuni metri e, scosso, aveva chiesto aiuto al 118. Una volta individuato, l'eliambulanza lo ha recuperato con un verricello di 15 metri e lo ha trasportato a Col Indes, dove una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago, pronta a dare supporto all'equipaggio, lo ha preso in carico e lo ha acconpagnato alla sua macchina a Pian Grand.
Pubblicato in 2019
Domenica, 21 Aprile 2019 06:32

UNDICENNE SCIVOLA E BATTE LA TESTA

Trichiana (BL), 20 - 04 - 19
Mentre stava giocando lungo il sentiero che porta al ponte del Brent de l'Art, un undicenne tedesco è scivolato in una scarpata e ha sbattuto la testa. Scattato l'allarme attorno alle 10.20 su richiesta degli amici dei genitori con cui si trovava il ragazzino, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è subito decollato in direzione del luogo, segnalato dalle coordinate Gps. Una volta sul posto l'eliambulanza ha sbarcato in hovering medico, infermiere e tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio, per poi atterrare nelle vicinanze. Prestate le prime cure all'infortunato, che aveva riportato un probabile lieve trauma cranico, l'undicenne è stato imbarellato, caricato a bordo e trasportato all'ospedale di Feltre.
Pubblicato in 2019
Domenica, 24 Marzo 2019 18:40

SCIVOLA SULLA NEVE E SI FA MALE

Tambre (BL), 24 - 03 - 19
Attorno alle 11 la Centrale del 118 è stata allertata dal compagno di un'escursionista infortunatasi in Val Salatis. Partita da Malga Cate, la coppia aveva seguito il sentiero 924 che porta al Bivacco Lastè, non distante dal Rifugio Semenza, ma arrivati nel tratto innevato a un certo punto la donna, N.M., 52 anni, di Mira (VE), era scivolata ruzzolando lungo il pendio, fino a fermarsi battendo la spalla. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha individuato il luogo dove si trovavano i due ed è atterrato nelle vicinanze. Prestate le prime cure, l'infortunata è stata imbarcata e trasportata all'ospedale. Pronta a intervenire una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago.
Pubblicato in 2019
Venerdì, 22 Marzo 2019 09:56

SOCCORSA ESCURSIONISTA SUI COLLI EUGANEI

Teolo (PD), 17 - 03 - 19
Attorno alle 11.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Padova, fornendo le coordinate del luogo dove un'escursionista era scivolata, procurandosi la sospetta frattura di una gamba. Otto soccorritori, tra i quali un'infermiera, hanno raggiunto il tratto ripido del sentiero del Monte Grande, sull'Alta via dei Colli Euganei, e hanno prestato le prime cure a L.M., 63 anni, di Teolo (PD), che si trovava con un gruppo di amici, per poi imbarellarla e trasportarla 200 metri fino alla strada. Lì l'infortunata è stata presa in carico dall'ambulanza, partita in direzione dell'ospedale di Abano Terme.
Pubblicato in 2019
Giovedì, 14 Marzo 2019 14:23

SCIVOLA SUL GHIACCIO

Tambre (BL), 12 - 03 - 19
Attorno a mezzogiorno e mezza il Soccorso alpino dell'Alpago è stato allertato dalla Centrale del 118 per una donna scivolata sul ghiaccio in Cansiglio. D.G., 47 anni, di Padova, era partita a piedi assieme a un'amica dal Bar Bianco e, arrivata nella zona del parcheggio del Bus de la Lum, aveva proseguito oltre lungo la strada che però presenta ancora tratti ghiacciati. In seguito alla caduta, aveva messo male un braccio riportando un conseguente trauma. Una squadra la ha raggiunta e le ha prestato le prime cure, per poi caricarla a bordo del fuoristrada e trasportarla fino a Farra d'Alpago, dove attendeva l'ambulanza arrivata da Belluno. L'amica è stata riaccompagnata dai soccorritori alla macchina.
Pubblicato in 2019
Piovene Rocchette (VI), 03 - 03 - 19
Verso le 12.20 la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino di Schio per un escursionista scivolato sul Monte Summano, a circa 600 metri di quota. L'uomo stava scendendo il Sentiero dei Girolimini, quando era caduto sbattendo la spalla al suolo. Dei passanti gli avevano prestato il primo aiuto allertando il 118. Una volta messi in contatto con i soccorritori, hanno loro spiegato dove si trovavano. Una squadra si è quindi avvicinata in fuoristrada per percorrere poi a piedi gli ultimi 300 metri di distanza. Dopo aver immobilizzato la spalla all'infortunato, G.G., 68 anni, di Chiuppano ( VI) e averlo caricato in barella, in sei lo hanno trasportato alla jeep e da lì alla strada, per affidarlo all'ambulanza diretta all'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2019
Giovedì, 28 Febbraio 2019 12:28

SOCCORSA ESCURSIONISTA SUL GRAPPA

Crespano del Grappa (TV), 26 - 02 - 19
Poco prima di mezzogiorno il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è stato allertato per un infortunio avvenuto in mezzo al bosco, lungo il sentiero numero 106, sopra la Madonna del Covolo. Scendendo con altre tre persone, un'escursionista era infatti scivolata, riportando la probabile frattura di una caviglia. Una squadra si è avvicinata assieme al personale medico del Suem di Crespano, percorrendo in fuoristrada il sentiero numero 106 carrozzabile, per poi proseguire a piedi una mezz'ora. Raggiunta a circa 1.030 metri di quota la donna, 61 anni, di Bassano del Grappa (VI), i soccorritori le hanno prestato le prime cure, mentre sopraggiungeva l'elicottero di Treviso emergenza. Dopo aver allestito una corda fissa per superare un tratto esposto, l'infortunata è stata spostata in un punto privo di alberi, da dove è stata imbarcata con un verricello sull'eliambulanza, che la ha trasportata all'ospedale. 
Pubblicato in 2019
Giovedì, 21 Febbraio 2019 14:43

SCIVOLA SUL SENTIERO

Erbezzo (VR), 17 - 02 - 19
Poco prima delle 12 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Verona, per un'escursionista infortunatasi dopo essere scivolata sul ghiaccio, mentre con il marito e un amico percorreva il Vajo dell'Anguilla. La donna, M.R., 54 anni, di Verona, che si trovava all'altezza dell'incrocio tra il sentiero numero 251 e il sentiero numero 249, è stata raggiunta da una squadra che le ha prestato le prime cure immobilizzandole un piede, a seguito del probabile trauma alla caviglia riportato, e la ha caricata nella barella. I soccorritori la hanno quindi trasportata a spalla per circa due ore fino in località Tonghe di Sotto, dove attendeva l'ambulanza per accompagnarla all'ospedale.
Pubblicato in 2019
Pagina 1 di 12

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.