Martedì, 11 Dicembre 2018 16:38

SCIVOLA NEL BOSCO E SI INFORTUNA

Brendola (VI), 02 - 12 - 18
Alle 11.20 circa la Centrale del Suem di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino di Padova per un escursionista scivolato in un bosco molto ripido in località Alle Casette. E.R., 59 anni, di Arcugnano (VI), si trovava con il fratello a Bocca del Scarton, quando era caduto in un canale ed era ruzzolato per una ventina di metri, riportando probabili traumi costale e a un braccio e diverse contusioni. Una squadra si è portata sul posto, dove si trovavano anche i Vigili del fuoco. Dopo averlo imbarellato i soccorritori hanno calato l'infortunato con le corde per 500 metri fino alla strada, per poi affidarlo all'ambulanza diretta all'ospedale di Arzignano.
Pubblicato in 2018
Martedì, 11 Dicembre 2018 16:37

CACCIATORE PRECIPITA E PERDE LA VITA

Alpago (BL), 02 - 12 - 18
Attorno alle 11 la Centrale del 118 è stata allertata da un cacciatore, che non vedeva più il compagno, tornando indietro da un costone dove stavano scendendo sul Venal di Montanes. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore si è portato sul luogo indicato e durante la ricognizione ha scorto il corpo inerme dell'uomo, caduto per una cinquantina di metri tra le rocce. Constatato il decesso dovuto ai traumi riportati, la salma di R.S., 55 anni, di Cordignano (TV), è stata ricomposta, recuperata con un verricello e portata a valle. Su richiesta dei carabinieri, una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago è stata accompagnata in quota dall'elicottero per provvedere al recupero dell'arma ed è poi rientrata a piedi. 
Pubblicato in 2018
Venerdì, 16 Novembre 2018 14:49

SOCCORSA ESCURSIONISTA SOTTO FORCELLA DEI MAT

Ospitale di Cadore (BL), 15 - 11 - 18
Nel primo pomeriggio l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sotto Forcella dei Mat, dove un'escursionista si era infortunata. Partita con il padre in mattinata per la traversata del Bosconero, 100 metri circa sotto la Forcella verso il Bivacco Campestrin, versante longaronese, la ragazza era scivolata lungo il sentiero rovinato, ruzzolando per alcuni metri. Poiché non c'era copertura, l'uomo era salito a dare l'allarme al 118 per poi tornare da lei. Giunta sul posto l'eliambulanza ha sbarcato con un verricello di 30 metri il tecnico di elisoccorso e il medico, che ha prestato le prime cure all'infortunata, una ventottenne di Val di Zoldo (BL). L'escursionista, che aveva riportato un probabile trauma al volto e varie escoriazioni, è stata imbarellata e recuperata assieme al padre, per essere trasportata all'ospedale di Belluno. Pronta per eventuale supporto una squadra del Soccorso alpino di Longarone.
Pubblicato in 2018
Venerdì, 16 Novembre 2018 14:44

RECUPERATO CACCIATORE INFORTUNATO

Dolcè (VR), 14 - 11 - 18
Attorno alle 9.30 la Centrale operativa del 118 ha richiesto l'intervento del Soccorso alpino di Verona per un cacciatore che si era fatto male in un prato in località Sant'Andrea. I soccorritori hanno raggiunto in jeep la strada forestale da cui partiva il sentiero, dove si trovava ad attenderli una squadra dei Vigili del fuoco. Assieme, in un quarto d'ora a piedi, grazie alle coordinate ricevute al cellulare hanno geolocalizzato l'infortunato, che si trovava con altri due cacciatori e il personale medico dell'ambulanza. L'uomo, F.L., 70 anni, di Dolcè (VR), che era scivolato sull'erba sbattendo su un sasso, lamentava dolori a una gamba e non era più in grado di camminare. Una volta caricato in barella, il cacciatore è stato trasportato in salita fino al sentiero. Da lì, trattandosi di un rientro impervio con salti di roccia, i soccorritori hanno attrezzato due calate di poco meno di 200 metri per portarlo in sicurezza lungo la discesa. Arrivati sulla strada forestale, è stato caricato sulla jeep dei Vigili e accompagnato all'ambulanza, partita in direzione dell'ospedale di Negrar. 
Pubblicato in 2018
Giovedì, 11 Ottobre 2018 11:02

ESCURSIONISTA SCIVOLA IN UNA SCARPATA

Crespadoro (VI), 30 - 09 - 18
Alle 15.40 circa la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno per un'escursionista infortunatasi, mentre con il marito scendeva lungo una strada forestale in direzione del Rifugio Bertagnoli. La donna, G.G., 55 anni, di Arzignano (VI), era scivolata ruzzolando per una decina di metri nella scarpata laterale e riportando la probabile lussazione di una spalla e un trauma al ginocchio. Una squadra si è portata sul posto e, dopo aver raggiunto la donna, le ha prestato le prime cure e la ha imbarellata. I soccorritori hanno poi sollevato per contrappeso la barella fino alla strada, da dove in jeep hanno trasportato l'infortunata all'ambulanza arrivata al Bertagnoli per accompagnarla all'ospedale di Arzignano.
Pubblicato in 2018
Giovedì, 20 Settembre 2018 14:04

CERCATORE DI FUNGHI SCIVOLA NEL BOSCO

Pieve di Cadore (BL), 19 - 09 - 18
Alle 11.15  circa il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Pieve di Cadore per un fungaiolo scivolato nel bosco sopra la strada che da Pozzale sale al Rifugio Prapiccolo. Una squadra, supportata anche da soccorritori del Centro Cadore, ha individuato l'uomo, un settantenne del posto, che era caduto tra gli alberi a poca distanza dal punto dove aveva lasciato la macchina e che aveva provato a scendere da solo senza riuscirci. I soccorritori gli hanno quindi prestato le prime cure, a seguito della possibile frattura a una caviglia, e lo hanno imbarellato per poi iniziare la calata verso la strada. Finché, al rientro da un'altra missione, è intervenuto l'elicottero del Suem che ha recuperato l'infortunato con un verricello per poi accompagnarlo all'ospedale.
Pubblicato in 2018
Giovedì, 20 Settembre 2018 13:54

PRECIPITA E PERDE LA VITA

Cismon del Grappa (VI), 15 - 09 - 18
Verso le 17 il 118 è stato allertato da una donna che aveva visto precipitare il marito dal sentiero numero 40 sul Monte Grappa, non distante dal Rifugio Finestron. Sul posto è volato l'elicottero di Treviso emergenza che ha individuato il corpo senza vita in un canalone, 150 metri sotto il sentiero. Ricomposta, la salma è stata recuperata con un verricello e trasportata al Rifugio, dove attendeva personale del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa. 
Pubblicato in 2018
Giovedì, 20 Settembre 2018 13:48

INTERVENTO IERI SERA IN VAL DI ZOLDO

Val di Zoldo (BL), 13 - 09 - 18
Ieri sera attorno alle 20 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della Valle di Zoldo per un cacciatore caduto  nei boschi di Malga Vescovà, sopra Pala Favera, e privo di conoscenza. Una squadra è subito partita nella direzione indicata e ha raggiunto il punto in cui si trovava M.C., 27 anni, di Val di Zoldo (BL), anche grazie ai segnali di luce degli amici che erano nel frattempo arrivati da lui. Il cacciatore, che era ruzzolato per diversi metri e aveva riportato un possibile politrauma, era tornato in sé, anche se non ricordava cosa gli era capitato. Caricato in barella è stato trasportato dai sette soccorritori per una mezz'ora lungo il pendio fino alla strada, dove attendevano l'ambulanza e il medico dell'equipaggio del Pelikan di Bressanone, atterrato a Pala Favera. Accompagnato all'elicottero, il ragazzo è stato imbarcato e portato all'ospedale di Bressanone. L'intervento si è concluso alle 22.30 circa.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 10 Settembre 2018 10:51

INTERVENTO NELLA NOTTE IN ALPAGO

Chies d'Alpago (BL), 10 - 09 - 18
Ieri sera verso le 22.30 è scattato l'allarme per un escursionista di Mirano (VE) infortunatosi in un canale tra I Muri e il Brut Pass. Due amici ieri stavano percorrendo l'Alta Via numero 7, quando hanno deciso di scendere lungo un canale. Resisi conto che non riuscivano a procedere, sono ritornati sui propri passi, ma risalendo uno di loro era ruzzolato una ventina di metri nel ghiaione, riportando alcune contusioni. Poiché la zona è sprovvista di copertura telefonica, il compagno era tornato in cresta in cerca di un punto dove poter contattare il 112 e chiedere aiuto. Posto il campo base a Casera Campitello, una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago si è avviata sul sentiero, riuscendo nel tragitto ad appurare dall'amico - rimasto in vetta per continuare ad essere rintracciabile - che l'escursionista che si era fatto male era in un punto sicuro, provvisto di abbigliamento opportuno e cibo. I quattro soccorritori hanno raggiunto il punto in cresta in cui si trovava il compagno verso le 4.30, ma per il forte rischio di far rotolare sassi a valle se fossero scesi, si sono fermati in quota, mantendo un contatto vocale con l'infortunato per rassicurarlo e assisterlo fino a che, spuntato il sole, l'eliambulanza di Trento non è intervenuta, sbarcando il proprio tecnico di elisoccorso. Mentre il tecnico predisponeva il recupero, l'elicottero ha imbarcato la squadra e il secondo escursionista e li ha trasportati a Pian Formosa, per poi tornare a prendere l'infortunato e volare all'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 10 Settembre 2018 10:42

SCIVOLA SUL PRATO E SI INFORTUNA

Schio (VI), 07 - 09 - 18
Alle 10.15 circa la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Schio per un infortunio nella zona di San Rocco di Tretto. Mentre con il marito si trovava nella propria casa di villeggiatura, una settantenne di Vicenza, era infatti scivolata sul prato bagnato, mettendo male un piede e riportando un conseguente trauma alla caviglia. Poiché l'abitazione era raggiungibile solo percorrendo una ripida strada sterrata, una squadra si è avvicinata in jeep e, dopo aver immobilizzato la gamba all'infortunata, la ha caricata a bordo per trasportarla fino alla strada e affidarla all'ambulanza diretta all'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2018
Pagina 1 di 10

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.