Mercoledì, 27 Maggio 2020 08:32

MALORE IN MONTAGNA

Ferrara di Monte Baldo (VR), 25 - 05 - 20
Alle 15 circa la Centrale operativa del 118 è stata allertata per un uomo colto da malore nella zona di Malga Ime sul Monte Baldo. L'uomo, un sessantacinquenne, che si trovava in compagnia di un'altra persona sul limitare del bosco, è stato raggiunto dall'equipe medica e dal tecnico di elusoccorso, sbarcati dall'elicottero di Verona emergenza atterrato in un prato vicino. Dopo avergli prestato le prime cure, i soccorritori lo hanno predisposto per il recupero, avvenuto con un verricello di una decina di metri. L'escursionista è stato quindi accompagnato all'ospedale di Negrar per le verifiche del caso. Una squadra del Soccorso alpino di Verona era pronta in base a Rivoli per un eventuale supporto alle operazioni.
Pubblicato in 2020
Venerdì, 22 Maggio 2020 14:57

MALORE IN MONTAGNA

Cortina d'Ampezzo (BL), 17 - 05 - 20
Questa mattina, poco prima delle 10, dei passanti si sono imbattuti in una donna a terra priva di sensi lungo la silvopastorale che sale a Malga Federa e hanno contattato la Centrale del 118. Allertato il Soccorso alpino di Cortina, sul posto è stata inviata una squadra del Sagf in fuoristrada. L'escursionista, una cinquantenne di San Nicolò Comelico (BL), che si era nel frattempo ripresa a seguito di un probabile calo di pressione, è stata accompagnata alla sua auto, con cui si è allontanata autonomamente.
Pubblicato in 2020
Lunedì, 20 Gennaio 2020 15:25

MALORE SOTTO LE CINQUE TORRI

Cortina d'Ampezzo (BL), 19 - 01 - 20
Attorno alle 16 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Cortina per una escursionista colta da malore sul sentiero verso il Rifugio Cinque Torri. Una squadra del Sagf ha raggiunto in motoslitta la donna, una trentaduenne di Napoli, all'altezza del bivio per Bai de Dones e la ha accompagnata fino al Rifugio Scoiattoli da dove è scesa in seggiovia per poi allontanarsi autonomamente.
Pubblicato in 2020
Lunedì, 09 Dicembre 2019 18:19

ESCURSIONISTA COLTO DA MALORE

Posina (VI), 07 - 12 - 19
Alle 14 circa il Soccorso alpino di Arsiero è stato allertato dal 118 per un escursionista che si era sentito poco bene, mentre con una comitiva e gli accompagnatori stava percorrendo un sentiero in località Cressi. Tredici soccorritori si sono portati sul posto e in una mezz'ora a piedi hanno raggiunto l'uomo, un cinquantenne di Padova. Dopo averlo imbarellato, lo hanno quindi trasportato fino alla strada da dove è poi rientrato assieme al suo gruppo. 
Pubblicato in 2019
Lunedì, 30 Settembre 2019 09:23

MALORE IN FALESIA

Cortina d'Ampezzo (BL), 27 - 09 - 19
Attorno alle 14.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della falesia del Sass de Stria, dove, tornata alla base dopo aver completato un monotiro, una freeclimber aveva avuto un capogiro ed era caduta a terra sbattendo la testa. Dopo essere sbarcati nelle vicinanze, equipe medica e tecnico di elisoccorso hanno prestato le prime cure alla donna, un'ottantatreenne tedesca, per un probabile trauma cranico e ferite al volto. Imbarcata con un verricello, l'infortunata è stata trasportata all'ospedale di Belluno per le cure del caso.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 23 Settembre 2019 08:43

MALORE IN RIFUGIO

Valli del Pasubio (VI), 21 - 09 - 19
Alle 14.40 circa la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Schio per un'escursionista che si era sentita poco bene, mentre si trovava al Rifugio Papa. La donna, 40 anni, di Montecchio Emilia (RE), in attesa di un bimbo, è stata raggiunta in fuoristrada da una squadra, che l'ha imbarcata e trasportata all'ospedale di Santorso per gli accertamenti del caso.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 16 Settembre 2019 08:55

SOCCORSO PER MALORE A CIMA PORTULE

Asiago (VI), 15 - 09 - 19
Attorno alle 16 il Soccorso alpino di Asiago è stato allertato per una donna colta da malore a Cima Portule. L'escursionista, 65 anni, di Montebelluna (TV), che si trovava con una comitiva di una trentina di persone, è stata raggiunta da 5 soccorritori, arrivati a Bocchette Portule in fuoristrada per poi  proseguire a piedi con una camminata di 50 minuti. Dopo averla caricata in barella, la squadra la ha trasportata alla jeep e da lì l'ha accompagnata direttamente all'ospedale di Asiago per le verifiche del caso.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 16 Settembre 2019 08:50

MALORE SULLA STRADA DELLE GALLERIE

Valli del Pasubio (VI), 15 - 09 - 19
Poco prima delle 13 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Schio per un'escursionista, che si era sentita male tra la 47a e la 48a galleria della Strada delle Gallerie sul Pasubio. I due soccorritori reperibili al Balasso, più altri due arrivati sul posto, sono saliti in jeep al Rifugio Papa dalla Strada degli eroi, per poi percorrere a piedi il tragitto mancante in discesa. La donna, 55 anni, di Campodarsego (PD), che si trovava con il marito, è stata raggiunta, caricata in barella, trasportata al fuoristrada, per essere accompagnata fino al Pian delle Fugazze e affidata al personale sanitario dell'ambulanza in attesa, che ha provveduto ai dovuti accertamenti. La coppia è stata infine riportata dalla squadra alla propria macchina, parcheggiata a Bocchetta Campiglia.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 09 Settembre 2019 10:30

INTERVENTI IN MONTAGNA

Belluno, 07 - 09 - 19
Attorno alle 13, il Soccorso alpino della Val di Zoldo è stato allertato per un'escursionista colta da malore a Malga Pramper. L.D.Z., 68 anni, di Taibon Agordino (BL), è stata raggiunta in fuoristrada da una squadra assieme a un medico, che le ha prestato prima assistenza. La donna è stata poi trasportata al parcheggio da dove si è allontanata con il proprio mezzo. Poco prima delle 14, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Sovramonte, dove, lungo la sterrata che scende dal Rifugio Dal Piaz, un ciclista era caduto sul sentiero sottostante con la propria mountain bike, riportando probabili traumi alla caviglia e a un gomito. Sbarcati con un verricello di 15 metri a circa 1.700 metri di quota, equipe medica e tecnico di elisoccorso hanno prestato le dovute cure a E.A., 37 anni, di Urbino (PU). Imbarellato, l'uomo è stato recuperato sempre con il verricello e accompagnato all'ospedale di Feltre. Sul posto anche una squadra del Soccorso alpino di Feltre, poiché la presenza di nebbia avrebbe potuto ostacolare l'intervento dell'eliambulanza. Su richiesta del gestore dell'Eremo dei Romiti a Domegge di Cadore, una squadra del Soccorso alpino del Centro Cadore si è portata in  jeep alla struttura per un ospite che belga che, per un dolore alla gamba, non riusciva più a camminare. Caricato in macchina, F.L.C., 65 anni, è stato trasportato direttamente all'ospedale di Pieve di Cadore per i controlli del caso.
Pubblicato in 2019
Martedì, 03 Settembre 2019 15:57

INTERVENTI IN MONTAGNA

Belluno, 03 - 09 - 19
Questa mattina alle 8.40 circa una turista francese, Y.A., 28 anni, si e procurata un probabile trauma alla caviglia nei pressi del Rifugio Auronzo. Allertato il Soccorso alpino, una squadra del Sagf la ha raggiunta e accompagnata in fuoristrada fino a Misurina, per affidarla all'ambulanza diretta al Codivilla. Verso le 13.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Rifugio Averau, a Cortina d'Ampezzo, dove un sedicenne di Venezia aveva menifestato difficoltà respiratorie. Dopo essere stato visitato dall'equipe medica, il giovane è stato imbarcato e trasportato all'ospedale di Belluno per gli approfondimenti del caso. Anche una donna che si trovava al Rifugio Lagazuoi, A.T., 56 anni, di Selva di Cadore (BL), si è sentita male poco più tardi. In suo aiuto è atterrata nella piazzola della struttura l'eliambulanza dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano, che la ha accompagnata a Belluno per le dovute verifiche. Alle 13.15 invece la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della Val Comelico per una coppia che si era persa di vista sopra il Rifugio Forcella Zovo. Marito e moglie, 69 e 61 anni, di Imola (BO), stavano percorrendo una strada, quando il marito era partito in cerca di funghi e si era smarrito ritrovandosi su un'altra sterrata. I due erano in contatto tramite radioline e, proprio attraverso il walkie talkie, la donna aveva chiesto aiuto al gestore del Rifugio, che aveva contattato il 118. Sei soccorritori, compresi due del Sagf, si sono portati sul posto e hanno sintonizzato le loro radio sulla frequenza dei coniugi, così da contattarli e farsi spiegare il percorso seguito. In breve hanno quindi raggiunto la donna, che si trovava su una strada di San Pietro di Cadore, e subito dopo il marito, che era invece su una sterrata più distante, quasi parallela, gia in comune di San Nicolò Comelico. Le squadre hanno poi riaccompagnato la coppia alla propria macchina parcheggiata al Rifugio Forcella Zovo.
Pubblicato in 2019
Pagina 1 di 12

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.