Martedì, 03 Marzo 2020 14:35

RECUPERATO SCIATORE SUL PADON

Rocca Pietore (BL), 28 - 02 - 20
Poco prima delle 16 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della Val Pettorina per uno sciatore in difficoltà. Scendendo dal Padon, infatti, un ventiseienne ucraino, non riuscendo a controllare l'andatura, era uscito di pista a una curva, perdendo sci e racchette e iniziando a ruzzolare in un canale. Una volta fermatosi senza avere per fortuna riportato conseguenze, il ragazzo, un po' per la paura un po' a causa della neve dura, non se l'è sentita di provare a muoversi. Tre soccorritori sono scesi con gli impianti e, ramponi ai piedi, lo hanno raggiunto dall'alto mentre un'altra squadra si avvicinava dal basso. Dopo aver fatto calzare anche a lui i ramponi, i tecnici lo hanno assicurato con la corda e sono rientrati con lui a valle lungo 200 metri di dislivello, per poi accompagnarlo in jeep nella loro sede, dove gli amici sono passati a prenderlo.
Pubblicato in 2020
Mercoledì, 26 Febbraio 2020 13:51

RECUPERO IMPEGNATIVO A FORCELLA STAUNIES

Cortina d'Ampezzo (BL), 25 - 02 - 20
Si è da poco concluso un recupero impegnativo in aiuto di due scialpinisti bloccati a Forcella Staunies. Verso le 17 la Centrale del 118 è stata allertata da due sciatori tedeschi di 38 e 33 anni. Partiti da Passo Cimabanche, i due erano passati per Pra del Vecio e dalle Creste Bianche e, una volta giunti a Forcella Grande, intendevano proseguire nella traversata della Ferrata Dibona. Ma una volta sopra non erano riusciti a scendere sulla neve dura e ghiacciata e avevano lanciato l'allarme. Poiché le nuvole ne impedivano l'avvicinamento, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha imbarcato tre tecnici del Soccorso alpino di Cortina, per sbarcarli più in alto possibile, all'altezza della Stazione intermedia della vecchia seggiovia di Staunies. I soccorritori hanno quindi risalito il canalone fino al Rifugio Lorenzi e da lì hanno superato un pezzo della Ferrata Dibona, attrezzando alcuni passaggi di terzo grado dovuti all'assenza del cavo sommerso dalla neve. Quando la squadra ha raggiunto i due scialpinisti, che avevano segnalato la loro posizione inviando anche delle foto, li ha assicurati e calati lungo il pendio per Forcella Staunies, da dove hanno proseguito assieme a loro con gli sci ai piedi, salvo procedere alla loro calata nei tratti più a rischio. Soccorritori e sciatori si sono portati infine a Rio Gere e una jeep ha poi riaccompagnato i due uomini alla loro macchina. L'intervento si è concluso attorno alle 20. Pronti a intervenire in supporto alle operazioni con una motoslitta anche i Carabinieri.
Pubblicato in 2020
Martedì, 18 Febbraio 2020 16:41

SOCCORSO ESCURSIONISTA IN COMELICO

San Pietro di Cadore (BL), 16 - 02 - 20
Ieri attorno alle 19.15 il Soccorso alpino della Val Comelico è stato allertato per un escursionista in difficoltà. Scendendo dal Monte Curiè infatti l'uomo, 48 anni, trevigiano, aveva smarrito il sentiero e non sapeva più dove si trovava. Risaliti alle coordinate Gps del punto da lui raggiunto dopo averlo geolocalizzato, una squadra ha individuato il luogo, lungo la strada che dalla Val Visdende porta a Forcella Zovo, ed è arrivata da lui in jeep per poi riaccompagnarlo alla macchina.
Pubblicato in 2020
Martedì, 18 Febbraio 2020 16:37

ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ SULL'ANTANDER

Chies d'Alpago (BL), 15 - 02 - 20
Attorno alle 14 il Soccorso alpino dell'Alpago è stato allertato per una persona in difficoltà sull'Antander. Mentre stava scendendo con tre amici con ramponi e piccozza, M.M., 46 anni, di Venezia, aveva infatti accusato crampi alle gambe e non era più in grado di proseguire. L'escursionista è stato individuato dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore e recuperato dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 15 metri, per essere trasportato in Pian Formosa da dove si è allontanato autonomamente. Pronta in supporto alle operazioni una squadra di soccorritori.
Pubblicato in 2020
Cesiomaggiore (BL), 08 - 02 - 20
Attorno alle 13.30 il 118 è stato allertato per un'escursionista rimasta bloccata sopra il Rifugio Boz. Partita per una camminata, la ragazza, 27 anni, di Santa Giustina (BL), era salita lungo un versante erboso finché, in un tratto ghiacciato, non era stata più in grado di spostarsi con il rischio di scivolare. Individuata dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, è stata raggiunta dal tecnico di elisoccorso sbarcato nelle vicinanze con un verricello di qualche metro. Recuperata con la stessa modalità, la giovane è stata trasportata fino in Val Canzoi.
Pubblicato in 2020
Lunedì, 10 Febbraio 2020 10:00

RECUPERATO ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ

Cortina d'Ampezzo (BL), 06 - 02 - 20
Attorno alle 16 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione Cason de Formin, dove, facendo il giro della Croda da Lago, un escursionista si era trovato in difficoltà e, temendo di mettersi in condizione di pericolo, aveva preferito chiedere aiuto al 118 fornendo le coordinate del punto in cui si trovava. Individuato dall'equipaggio, il trentaduenne di Casale sul Sile (TV), è stato recuperato con un verricello di 20 metri dal tecnico di elisoccorso e trasportato a valle.
Pubblicato in 2020
Martedì, 07 Gennaio 2020 14:37

ESCURSIONISTI BLOCCATI DAL GHIACCIO

Pieve di Cadore (BL), 06 - 01 - 20
Su richiesta della Centrale operativa del 118, passate le 18 una squadra del Soccorso alpino di Pieve di Cadore è intervenuta lungo la strada forestale che porta al Rifugio Antelao per Prapiccolo, dove una coppia di escursionisti non era più in grado di procedere a causa della presenza di ghiaccio sul terreno. I soccorritori hanno raggiunto in fuoristrada D.S., 36 anni, di Scorzè (VE), lui, e D.L., 29 anni, di Resana (TV), lei, e li hanno riaccompagnati alla macchina.
Pubblicato in 2020
Martedì, 07 Gennaio 2020 14:22

RECUPERATA COPPIA IN DIFFICOLTÀ

Comelico Superiore (BL), 02 - 01 - 20
Poco prima delle 17 il Soccorso alpino della Val Comelico è stato allertato per una coppia di escursionisti in difficoltà. Scendendo con le ciaspe da Coltrondo verso Passo Monte Croce Comelico, i due avevano perso l'orientamento tagliando il sentiero numero 149 ed erano fermi in un bosco incapaci di proseguire. Una squadra è partita con il quad e li ha individuati non distante dal Lago dei rospi. Caricati a bordo i due sono stati riaccompagnati alla loro macchina al Passo.
Pubblicato in 2020
Martedì, 07 Gennaio 2020 14:13

DUE INTERVENTI IN MONTAGNA

Calalzo di Cadore (BL), 01 - 01 - 20
Verso le 11 una squadra del Soccorso alpino di Pieve di Cadore è intervenuta lungo il sentiero numero 261, che da Calazo di Cadore porta al Rifugio Chiggiato, dove in località La Stua un escursionista era scivolato sbattendo la spalla e il volto. I soccorritori si sono avvicinati prima in jeep e poi con il quad. Una volta dall'uomo, un cinquantacinquenne che si trovava con la compagna, lo hanno imbarcato e trasportato all'ospedale di Pieve. Attorno alle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato in direzione del sentiero 251 per due persone in difficoltà. Rientrando dal Rifugio Antelao dove avevano pernottato alcuni escursionisti si sono trovati di fonte una tratto franoso e scivoloso. Mentre gli amici sono riusciti a passare, un ragazzo, F.B., di Venezia, e una ragazza, E.F., di Mira (VE), entrambi ventiseienni, non se la sono sentita temendo di mettersi in pericolo. Recuperati dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 25 metri, sono stati portati a valle.
 
Pubblicato in 2020
Lunedì, 30 Dicembre 2019 11:44

MUORE COLTO DA MALORE

Feltre (BL), 28 - 12 - 19
Attorno alle 14.20 la Centrale del 118 è stata allertata per un uomo colto da malore mentre con il fratello stava risalendo il Monte Pafagai, soora Lamen. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore si è portato sul posto e, dopo aver individuato i due escursionisti in mezzo al bosco, ha sbarcato con un verricello di 30 metri tecnico di elisoccorso ed equipe medica, che hanno a lungo tentato le manovre per rianimare F.B., 53 anni, di Feltre (BL), purtroppo invano. Constatato il decesso, la salma ricomposta e imbarellata è stata affidata a una squadra del Soccorso alpino di Feltre sopraggiunta in jeep, per essere trasportata alla strada e da lì alla cella mortuaria.
L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è anche intervenuto nel comune di La Valle Agordina, lungo il sentiero 541 dove F.C., 62 anni, di Belluno, che stava effettuando un giro sul Monte Zelo, arrivato in un canale di neve ghiacciata, pur indossando scarponi e ramponi, non se l'era sentita di avanzare nella progressione temendo di poter scivolare. Recuperato dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 15 metri, l'uomo è stato trasportato fino alla piazzola di Agordo.
Pubblicato in 2019
Pagina 1 di 16

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.