CNSAS VENETO - Articoli filtrati per data: Luglio 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:52

NUMEROSI INTERVENTI IN MONTAGNA

Belluno, 29 - 07 - 18
Nel pomeriggio il Soccorso alpino di Auronzo è intervenuto su richiesta del gestore del Rifugio Città di Carpi, poiché un ospite arrivato in bici si era sentito male. Una squadra ha raggiunto il ragazzo, D.V., 19 anni, di San Stino di Livenza (VE), e lo ha accompagnato fino al parcheggio da dove si è allontanato con gli amici. Due gli interventi per il Soccorso alpino di Cortina. Nella zona del Cason di Formin, una squadra, avvicinatasi in jeep e poi a piedi, ha recuperato un'escursionista che si era procurata la sospetta frattura di un braccio. Individuata grazie alle coordinate Gps non distante dall'incrocio tra i sentieri 435 e 434, V.G., 49 anni, di Vittorio Veneto (TV), è stata portata fino all'ambulanza, diretta all'ospedale di Cortina. Successivamente i soccorritori sono stati inviati dal 118 sul sentiero numero 215 che dal Passo Tre Croci sale al Lago del Sorapis. Geolocalizzato il punto in cui si trovava, una squadra ha risalito il percorso e ha prestato le prime cure a una ragazza che, messo male il piede, aveva riportato una probabile distorsione alla caviglia. La giovane, F.O., 21 anni, di Mottalciata (BI), è stata accompagnata al Codivilla. Infine, passate le 19, grazie a un varco nelle nuvole, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è riuscito a volare fino al Rifugio Torrani, in Civetta, nel comune Val di Zoldo, per una persona bloccata da uno strappo muscolare.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:51

VA A FUNGHI E SI PERDE

Foza (VI), 29 - 07 - 18
Attorno alle 16.30 il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Asiago per il mancato rientro di un uomo, P.B., 62 anni, di Thiene (VI), partito questa mattina alle 10 per andare a funghi nella zona di Malga Lora. Due squadre si sono dirette assieme ai carabinieri forestali verso il punto indicato dai familiari per avviare la ricerca. Una volta arrivati hanno fortunatamente appurato che il fungaiolo, dopo essersi smarrito ed essere arrivato nella Piana di Marcesina, aveva incontrato una persona e ricevuto un passaggio in macchina. L'allarme è quindi rientrato. Anche questa mattina attorno alle 11.30 i soccorritori si erano mossi per andare a Campomulo dove un escursionista aveva perso di vista la moglie ed era preoccupato. Anche in questo caso l'emergenza è subito rientrata.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:49

SCIVOLA SUL SENTIERO

Crespadoro (VI), 29 - 07 - 18
Poco prima delle 14 il 118 di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno per un'escursionista che, scivolata per qualche metro dal sentiero di Cima Maraia, si era procurata la probabile frattura di una caviglia. Una squadra si è portata nelle vicinanze per eventuale supporto alle operazioni, mentre l'elicottero di Verona emergenza si avvicinava al luogo dell'incidente. La donna è stata recuperata con un verricello di 15 metri dal tecnico di elisoccorso ed è stata trasportata all'ospedale di Valdagno.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:47

RITROVATA LA DONNA SCOMPARSA IERI

Fumane (VR), 29 - 07 - 18
È stata ritrovata attorno alle 16.30 la sessantottenne veronese le cui ricerche erano partite ieri quando, attorno alle 20, era scattato l'allarme su richiesta dei familiari che non riuscivano più a mettersi in contatto con lei. Sta bene anche se fortemente disidratata. I soccorritori l'hanno individuata in un boschetto in località Mazzurega, lungo una valle che guarda il Santuario di Madonna delle Salette, nelle cui vicinanze era stata sentita al telefono l'ultima volta. Al momento si sta provvedendo al recupero, dopo che verrà caricata in una barella. Con lei c'è anche un medico. Erano presenti il Soccorso alpino di Verona, i Vigili del fuoco, tutti i distretti di Protezione civile della provincia e i carabinieri.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:44

DUE INTERVENTI IN MONTAGNA

Belluno, 29 - 07 - 18
Questa mattina il 118 è stato allertato per due alpinisti in difficoltà sulla Tofana di Rozes. I due, un uomo, A.L., 48 anni, di Quinto (TV), e una donna, S.B., 39 anni, di Casier (TV), avevano attaccato già ieri la via Eötvös - Dimai, ma arrivati a circa metà progressione avevano sbagliato tracciato e si erano quindi calati per un centinaio di metri. In contatto telefonico con il Soccorso alpino di Cortina, avevano detto che erano attrezzati e che alle prime luci avrebbero tentato di riprendere la scalata. Questa mattina però non riuscendo ad avanzate, hanno chiesto aiuto. Purtroppo la presenza della nebbia ha impedito l'intervento dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, poi dirottato su un altro intervento. Non appena si è aperto un varco,  i due rocciatori sono stati recuperati dal Pelikan di Bolzano che li ha individuati dopo aver imbarcato un soccorritore di Cortina. Imbarcati utilizzando un verricello lungo, gli scalatori sono stati trasportati a Fiames. In mattinata è scattato l'allarme anche per un infortunio vicino alla normale alla Cima Ovest di Lavaredo, ad Auronzo di Cadore. Un alpinista si era infatti procurato un sospetto trauma alla caviglia scivolando in un canale a fianco della via. Una squadra del Sagf di Auronzo ha raggiunto l'infortunato, R.D., 44 anni, di Auronzo di Cadore (BL), per prestargli le prime cure, poiché le nuvole basse impedivano l'intervento dell'eliambulanza. Solo più tardi il Pelikan di Bolzano di rientro da Cortina si è potuto avvicinare. L'uomo è stato accompagnato all'ospedale di Pieve di Cadore.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:43

INTERVENTO IERI SERA A CASERA DOANA

Vigo di Cadore (BL), 29 - 07 - 18
Ieri verso le 19.30 il Soccorso alpino del Centro Cadore è stato allertato dal 118 per una persona in difficoltà sotto Casera Razzo. Partito in cerca di funghi, M.Z., 66 anni, di Vigo di Cadore (VI), complice la stanchezza aveva perso l'orientamento nella zona di Casera Doana, Val Descosa. Due squadre sono partite con altrettanti mezzi, facendo suonare le sirene e chiamando a voce, ma l'uomo non sentiva i richiami, né rispondeva più al telefono. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è quindi decollato per effettuare un sorvolo e l'equipaggio lo ha infine individuato. Dal momento che era prossimo il buio, sono state inviate le coordinate Gps del punto in cui si trovava ai soccorritori, che lo hanno raggiunto. Attrezzate alcune calate assistite, i tecnici hanno accompagnato l'uomo, che stava bene ed era solo affaticato, fino al fuoristrada e da lì all'ospedale in via precauzionale. L'intervento si è concluso alle 23.30.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:41

RICERCA IN CORSO NEL VERONESE

Fumane (VR), 29 - 07 - 18
Il Soccorso alpino di Verona è impegnato da ieri sera nelle ricerche di una donna veronese di 68 anni. L'allarme è scattato attorno alle 20, su richiesta dei familiari che non riuscivano più a mettersi in contatto con lei. Questa mattina a partire dalle 6.30 nuove squadre stanno perlustrando il bosco circostante il Santuario di Madonna delle Salette, nelle cui vicinanze è stata sentita al telefono l'ultima volta.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:39

SCIVOLA NEL BOSCO

Rocca Pietore (BL), 28 - 07 - 18
Attorno alle 17.30 il Soccorso alpino della Val Pettorina è uscito per un intervento non distante da Santa Maria delle Grazie. Andando a funghi con il marito, R.M., 57 anni, di Salzano (VE), era scivolata nel bosco, 20 metri circa sopra il sentiero, e si era procurata un probabile trauma alla caviglia. Una squadra si è avvicinata in quad, per poi raggiungerla a piedi. Accompagnata fino al mezzo, l'infortunata è stata poi trasportata alla strada e lì affidata all'ambulanza diretta all'ospedale di Agordo.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:37

RECUPERATE PERSONE IN DIFFICOLTÀ

Rotzo (VI), 28 - 07 - 18
Verso le 14.30 il 118 di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino di Asiago per due persone in difficoltà. I due, K.B., 42 anni, e N.M., 19 anni, entrambi di Chiampo (VI), avevano smarrito il sentiero nella Val dell'Inferno, non distante da Malga Fratte. Dalla descrizione del percorso seguito, i soccorritori hanno capito dove potessero trovarsi e dopo aver raggiunto la zona indicata in fuoristrada, li hanno ben presto individuati e raggiunti, per poi riaccompagnarli alla loro auto.
Pubblicato in 2018
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:31

INTERVENTI SULLE TOFANE E A PASSO GIAU

Belluno, 28 - 07 - 18
Nel pomeriggio l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è stato inviato sulla Ferrata di Punta Anna, sulle Tofane, per un turista francese di 68 anni che aveva messo male un piede durante la progressione, se l'era storto ed era impossibilitato a proseguire. Recuperato con un verricello di 5 metri, l'uomo è stato accompagnato al pronto soccorso di Cortina. Successivamente l'eliambulanza è volata a Forcella Giau, nel comune di San Vito di Cadore, dove un escursionista del posto, M.C., 59 anni, scendendo da un canale si era procurato un probabile trauma al piede. L'infortunato è stato imbarcato con un verricello di 8 metri per essere portato all'ospedale. Infine l'elicottero è tornato a Cortina, in cima alla Tofana di Rozes, per un altro probabile trauma alla caviglia, conseguenza della scivolata sul sentiero di un turista spagnolo di 39 anni, recuperato dal tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio con un verricello di 10 metri e trasportato al Codivilla.
Pubblicato in 2018
Pagina 1 di 8

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.