CNSAS VENETO - Articoli filtrati per data: Aprile 2018
Calalzo di Cadore (BL), 23 - 04 - 18
Questa mattina verso le 11.20 il 118 è stato allertato per un incidente avvenuto sull'Antelao, dal compagno di uno scialpinista scivolato per centinaia di metri sul Canale Oppel. Lo sciatore, G.S., 33 anni, di Domegge di Cadore (BL), era nella fase di discesa, 200 metri sotro la cima del canale, quando è scivolato lungo il ripido versante, fermandosi diverse centinaia di metri più sotto. L'eliambulanza, individuato il punto in cui si trovava, ha calato tecnico di elisoccorso, medico e infermiere - che hanno subito prestato le prime cure al ragazzo - ed è volata a imbarcare l'amico fermo in quota. Una volta imbarellato, l'infortunato, con un possibile grave politrauma, è stato recuperato con un verricello, per essere trasportato all'ospedale di Treviso.
Pubblicato in 2018
Martedì, 24 Aprile 2018 09:37

ESCURSIONISTA SI INFORTUNA SUL SENTIERO

Mel (BL), 22 - 04 - 18
Attorno alle 17, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sul sentiero che collega Passo San Boldo a Casera Costa Curta, dove un escursionista si era procurato un probabile trauma alla caviglia, mentre con altre persone si trovava al limitare del bosco. Individuato il luogo dell'incidente grazie alle coordinate Gps, l'eliambulanza ha recuperato l'infortunato, A.T., 70 anni, di Venezia, con un verricello di 20 metri, per trasportarlo al pronto soccorso di Belluno.
Pubblicato in 2018
Crespano del Grappa (TV), 22 - 04 - 18
Questa notte alle 3.20 il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è stato allertato dai carabinieri di Castelfranco Veneto per avviare la ricerca di un giovane, D.B., 32 anni, di Crocetta del Montello (TV), la cui auto era stata rinvenuta parcheggiata 200 metri sotto Cima Grappa, lungo la Strada Generale Giardino. Una squadra, arrivata in zona, ha iniziato a perlustrare la zona verso località Archeson, arrivando a circa 4 chilometri di distanza cercando lungo gli strapiombi verso valle, senza rinvenirne traccia. Appena ha fatto luce è decollato l'elicottero di Treviso emergenza, che ha imbarcato 2 soccorritori per portarli nella zona delle Meatte, possibile meta del ragazzo. Successivamente l'eliambulanza ha caricato a bordo un terzo soccorritore per sorvolare un'altra area, sotto il decollo dei parapendii del Panettone. Purtroppo alle 9 l'equipaggio ha individuato il corpo senza vita in un canale che confluisce nella Valle della Madonna, 80 metri sotto la strada che porta a Malga rifugio Ardosetta. Constatato il decesso e ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, la salma riconposta è stata recuperata con il verricello e trasportata sulla strada, dove attendevano carabinieri e Soccorso alpino, per affidarla al carro funebre.
Pubblicato in 2018
Martedì, 24 Aprile 2018 09:34

ESCURSIONISTA RUZZOLA SUL SENTIERO

Pieve di Cadore (BL), 21 - 04 - 18
Alle 16.30 il 118 è stato allertato da alcuni passanti che si erano imbattuti in un'escursionista che si era fatta male. Percorrendo il sentiero numero 251, che da San Dionisio porta a Forcella Antracisa, la donna era scivolata ruzzolando per alcuni metri per poi riuscire a risalire da sola sul sentiero. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha raggiunto il luogo dell'incidente e ha recuperato L.T., 63 anni, di Valle di  Cadore (BL),  imbarcandola con un verricello di 20 metri. L'infortunata, con sospetto trauma alla schiena e contusioni al volto, è stata trasportata all'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2018
Martedì, 24 Aprile 2018 09:33

SOCCORSO PILOTA DI PARAPENDIO

Borso del Grappa (TV), 21 - 04 - 18
Alle 13.20 circa il 118 di Treviso ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per un parapendio precipitato tra gli alberi dopo la prima galleria della Strada Generale Giardino sul Monte Grappa. Una squadra ha raggiunto il punto indicato e si è calata per circa 80 metri tra la vegetazione nel ripido canale sotto la strada. Il pilota, J.H., 44 anni, polacco, illeso, era quasi riuscito a scendere a terra. I soccorritori lo hanno aiutato a recuperare il proprio materiale e, dopo averlo assicurato, lo hanno affiancato per farlo risalire a monte in sicurezza.
Pubblicato in 2018
Schio (VI), 14 - 04 - 18
Alle 13.15 il 118 di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino di Schio per per una persona fattasi male a Cima Rione, sul Monte Novegno. Una squadra si è avvicinata il più possibile al luogo indicati in fuoristrada, per poi proseguire a piedi lungo il tratto innevato, portando barella e attrezzatura. Raggiunto il rifugio, fortunatamente aperto, i soccorritori vi hanno rinvenuto l'escursionista accudito dal gestore e da altri presenti, che lo avevano fatto stendere su una brandina. L'uomo, D.D.A., 51 anni, di Dueville (VI), era salito fino in vetta a Cima Rione e si era seduto ad ammirare il panorama. Al momento di rialzarsi, era stato colto da malore ed era scivolato, ruzzolando per 6-7 metri sulle rocce. Da solo era poi riuscito a portarsi all'edificio. L'elicottero di Verona emergenza, sopraggiunto nel frattempo e atterrato nelle vicinanze, ha sbarcato il personale medico e il tecnico di elisoccorso che hanno prestato le prime cure all'infortunato, che lamentava dolori alla schiena, al bacino e alle gambe e aveva riportato contusioni al volto. Una volta trasportato a bordo, l'escursionista è stato accompagnato all'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2018
Martedì, 24 Aprile 2018 09:25

PARAPENDIO SOSPESO TRA GLI ALBERI

Borso del Grappa (TV), 13 - 04 - 18
Verso mezzogiorno e mezza il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è stato allertato a seguito della segnalazione di un testimone, che aveva visto un parapendio finire tra gli alberi all'inizio della strada denominata della Cavalera. Sul posto si è portata una squadra che ha verificato subito le condizioni del pilota, J.G., 31 anni, tedesco: era fortunatamente incolume, seduto sulla forcella tra due rami a un'altezza di 10-12 metri da terra. I soccorritori sono risaliti sul tronco con i ramponi e tecniche da treeclimbing, non senza difficoltà per la presenza di un folto intrico di rampicanti. Raggiunto l'uomo, lo hanno assicurato e calato al suolo.
Pubblicato in 2018
Martedì, 24 Aprile 2018 09:23

INTERVENTI IN MONTAGNA

Belluno, 08 - 04 - 18
Passate le 14 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Col del Dorf, a Sospirolo, in seguito alla chiamata del pilota di un parapendio che era precipitato al suolo, in una zona innevata 100 metri sotto la cima. Individuato il punto, il tecnico di elisoccorso, sbarcato a distanza per non sollevare la vela con lo spostamento d'aria, ha raggiunto D.D.F., 45 anni, di Belluno, che si era procurato un sospetto trauma alla gamba, e lo ha recuperato con un verricello di 30 metri. L'infortunato e stato trasportato all'ospedale di Belluno. Alle 15 circa il Soccorso alpino di Belluno è intervenuto nel comune di Trichiana in aiuto di un'escursionista, scivolata mentre scendeva con un'altra persona verso il Brent de l'Art. Arrivati da C.P., 43 anni, di Santa Lucia di Piave (TV), i soccorritori la hanno stabilizzata, per una probabile frattura alla caviglia, e, dopo averla caricata sulla barella, la hanno portata alla jeep e da lì all'ambulanza diretta all'ospedale di Belluno. Alle 17.15 il 118 è stato infine contattato per un secondo parapendio. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è quindi volato sul Monte San Mauro, a Feltre, dove il pilota, E.F., 28 anni, di Vittorio Veneto (TV), aperto il paracadute di emergenza, era finito a terra in prossimità della cresta. Il ragazzo, che aveva raccolto da solo la vela e lamentava dolori a una gamba, è stato imbarcato in hovering e accompagnato al pronto soccorso di Belluno.
Pubblicato in 2018
Martedì, 24 Aprile 2018 09:21

PERDE LA VITA CERCANDO ASPARAGI

Lentiai (BL), 08 - 04 - 18
Attorno alle 13.40 il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Feltre per il mancato rientro di un cercatore di asparagi in località Boschi, sopra Lentiai. V.D.Z., 69 anni, di Pedavena (BL), era partito attorno alle 10.30, dicendo che sarebbe tornato dopo un'oretta. Dopo averlo atteso invano, i familiari hanno dato l'allarme indicando la zona dove l'uomo era diretto. I soccorritori hanno iniziato a perlustrare i sentieri, sul posto anche i Vigili del fuoco che hanno effettuato un sopralluogo con il loro elicottero. Verso le 16, quando l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore si apprestava a sorvolare l'area con un soccorritore a bordo, una squadra ha individuato il corpo senza vita dell'uomo, che era caduto per una decina di metri in un ripido canale a fianco del sentiero che stava percorrendo, riportando traumi fatali. L'eliambulanza ha subito sbarcato nelle vicinanze medico e tecnico di elisoccorso che hanno solamente potuto constatarne il decesso. Una volta ottenuto il via libera dalla magistratura, la salma è stata ricomposta e imbarellata. I soccorritori  hanno quindi risalito il pendio 20 metri, per poi trasportare la barella assicurata a una corda lungo una cengia fino alla jeep e da lì alla strada, in attesa del carro funebre. Sul posto anche il Centro mobile di coordinamento del Soccorso alpino e i carabinieri.
Pubblicato in 2018
Martedì, 24 Aprile 2018 09:19

PARAPENDIO TRA GLI ALBERI

Paderno del Grappa (TV),  07 - 04 - 19
Alle 14.30 il 118 ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per un parapendio finito tra gli alberi a circa 1.100 metri di quota. Arrivati sul posto assieme a un'ambulanza, i soccorritori hanno appurato che il pilota, di nazionalità polacca, stava bene ed era sceso autonomamente. Per evitare allarmismi per la presenza della vela abbandonata, la squadra ha provveduto a recuperarla.
Pubblicato in 2018
Pagina 1 di 3

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.