Giovedì, 01 Agosto 2019 15:00

SOCCORSO SUL PASUBIO

Valli del Pasubio (VI), 30 - 07 - 19
Attorno alle 13 la Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Schio, per un escursionista che si era fatto male mentre percorreva la parte alta del sentiero numero 300 della Val Canale, sul massiccio del Pasubio. L'uomo, P.D.M., 61 anni, di Vicenza, che si trovava con un amico, aveva perso l'equilibrio mettendo un piede su un sasso ed era ruzzolato per una decina di metri. Nell'urto aveva riportato contusioni a una gamba e il forte  dolore muscolare gli impediva di camminare. Poiché le nubi basse non consentivano l'avvicinamento dell'elicottero, sette soccorritori hanno raggiunto l'infortunato: 5 salendo in jeep al Rifugio Papa e poi proseguendo a piedi, 2 incamminandosi dal basso. Una volta da lui, a 1.700 metri di quota, gli sono state prestate le prime cure e l'uomo è stato imbarellato. La squadra ha quindi iniziato la discesa verso valle, per i primi 220 metri calando la portantina a spalla, per poi aggiungere il ruotino alla barella, una volta arrivati sulla strada più ampia che porta al Pian delle Fugazze, luogo fissato per il rendez vous con l'ambulanza, partita in direzione dell'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2019
Domenica, 28 Luglio 2019 18:25

SCIVOLA SUL SENTIERO

San Zeno di Montagna (VR), 28 - 07 - 19
Attorno a mezzogiorno il Soccorso alpino di Verona è stato allertato dalla Centrale operativa del 118 per un'escursionista infortunatasi alle pendici del Monte Baldo. Scendendo in direzione di Pai lungo il sentiero numero 38, in un tratto reso molto scivoloso dal brecciolino bagnato dalla pioggia e probabilmente anche a causa di calzature con suola liscia, una ragazza ha messo male il piede, riportando una probabile distorsione della caviglia. La ragazza, B.B., 28 anni, di Viadana (MN), che si trovava con due amiche, dopo essere stata geolocalizzata  a circa 350 metri di quota, è stata raggiunta in mezz'ora a piedi da 8 soccorritori, tra i quali un medico, che le hanno prestato le prime cure. Recuperata con un verricello dall'eliambulanza di Verona emergenza, l'infortunata è stata poi trasportata all'ospedale di Peschiera.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 22 Luglio 2019 13:00

TROVATO SENZA VITA CERCATORE DI FUNGHI

Alleghe (BL), 20 - 07 - 19
Attorno alle 19.30 il Soccorso alpino di Alleghe è stato allertato per il mancato rientro di un cercatore di funghi. L'uomo, un sessantenne di Alleghe (BL), era partito in mattinata da casa e aveva appuntamento con un parente nel pomeriggio, ma non si era mai presentato. Dalla triangolazione delle celle telefoniche, carabinieri e soccorritori sono risaliti a un'area di bosco sopra lo Stadio del ghiaccio, dove la prima squadra a muoversi ha rinvenuto l'auto parcheggiata. È quindi iniziata la perlustrazione della pista da sci e della zona boscata e, poco dopo, 200 metri più sopra, è purtroppo stato rinvenuto il corpo senza vita dell'uomo, che era ruzzolato per una cinquantina di metri da una scarpata finendo in un sentiero in località Al Col. Una volta ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, la salma ricomposta e imbarellata è stata trasportata fino alla strada, per essere poi accompagnata alla cella mortuaria.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 15 Luglio 2019 10:36

SCIVOLA IN UNA SCARPATA E SI INFORTUNA

Crespadoro (VI), 14 - 07 - 19
Poco prima delle 17 la Centrale del 118 di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno per una persona scivolata nella scarpata laterale di una stradina, a 500 metri di distanza da Contrada Gaiga. D.P., 85 anni, di Chiampo (VI), che si trovava con la moglie, era caduto da un salto di 3 metri, ruzzolando per un'altra decina nel bosco. Nel tentativo ri raggiungerlo, era scivolata anche la moglie, senza fortunatamente riportare conseguenze. Una squadra è arrivata sul posto, dove già si trovava l'ambulanza di Arizgnano, ed è scesa dall'infortunato, che aveva riportato un probabile trauma al polso, escoriazioni sul volto e botte. Dopo averlo medicato e imbarellato, i soccorritori lo hanno assicurato con le corde e sollevato sulla strada per poi affidarlo all'ambulanza.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 15 Luglio 2019 10:31

SCIVOLA IN VAL SPERLONGA

Chies d'Alpago (BL), 14 - 07 - 19
Attorno alle 13 l'eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore è intervenuta in Val Sperlonga, per un escursionista che aveva riportato alcuni traumi dopo essere caduto e ruzzolato una decina di metri lungo il pendio. Sbarcati in hovering, l'equipe medica e il tecnico di elisoccorso hanno prestato le prime cure a Y.P., 35 anni, di Ponte nelle Alpi (BL), che si trovava con altre persone. Caricato in barella, l'infortunato è stato recuperato con un verricello di 5 metri per essere trasportato all'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 15 Luglio 2019 10:22

RAGAZZA CADE NEL BRENT DE L'ART

Trichiana (BL), 11 - 07 - 19
Alle 17.20 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Sant'Antonio di Tortal, per una giovane escursionista scivolata nel Brent de l'Art. La ragazza, 15 anni di Cavallino - Treporti (VE), che si trovava con i parenti, è stata subito affidata alle cure dell'equipe medica sbarcata assieme al tecnico di elisoccorso nelle vicinanze. Una volta imbarellata, con probabili traumi cranico e alla schiena, è stata recuperata con il verricello e trasportata all'ospedale di Belluno. 
Pubblicato in 2019
Lunedì, 15 Luglio 2019 10:12

INTERVENTI IN MONTAGNA

Belluno, 09 - 07 - 19
Verso le 15 l'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano è intervenuto lungo il Sentiero Bonacossi, l'itinerario attrezzato che attraversa i Cadini di Misurina ad Auronzo di Cadore, poiché una escursionista lituana di 63 anni, facente parte di un gruppo di 11 persone, era scivolata nel tratto che scende verso Forcella della neve e si era procurata la probabile frattura di una gamba. Recuperata, l'infortunata è stata trasportata all'ospedale di Brunico. Attorno alle 16.20 l'eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore è volata in direzione dei ruderi del Rifugio Sala, non distante dal Rifugio Berti al Popera, Comelico Superiore,  per un escursionista che era caduto in un canale. G.V., 39 anni, di Milano, è stato recuperato con un verricello di 50 metri e accompagnato, con possibili traumi a un braccio e a una gamba, all'ospedale di Cortina.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 08 Luglio 2019 14:46

SCIVOLA E SI ROMPE UNA CAVIGLIA

Brenzone (VR), 07 - 07 - 19
Attorno alle 13 il Soccorso alpino di Verona è stato attivato dalla Centrale operativa per un infortunio sul Monte Baldo, tra Prada Alta e il Rifugio Fiori del Baldo. R.B., 56 anni, di Verona, forse anche a causa delle calzature inadatte al tipo di ambiente, era infatti scivolata riportando un probabile trauma a una caviglia. Otto soccorritori, individuato il luogo dell'incidente - in prossimità di un pilone dell'ex bidonvia - hanno raggiunto la donna, che si trovava con il marito, e dopo averle stabilizzato l'arto, la hanno trasportata a spalla con la barella portantina per una mezz'ora fino all'ambulanza, partita poi in direzione dell'ospedale di Peschiera.
Pubblicato in 2019
Belluno, 27 - 06 - 19
Alle 12.30 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul sentiero tra il Rifugio Auronzo e il Rifugio Lavaredo sotto le Tre Cime, per un'escursionista tedesca di 82 anni colta da malore.  Sbarcati in hovering, medico, infermiera e tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio le hanno prestato le prime cure. Una volta imbarellata, la donna è stata recuperata con un verricello e trasportata all'ospedale di Belluno per le cure del caso. Successivamente l'eliambulanza è stata inviata a Forcella Sabbiosa, sui Cadini di Misurina, dove una turista tedesca si era bloccata, impaurita e incapace di proseguire, per la presenza di neve. Imbarcata dal tecnico di elisoccorso con una verricellata la donna è stata accompagnata fino al Rifugio Citta di Carpi, il marito è invece rientrato a piedi. Una squadra del Sagf di Cortina è intervenuta lungo il sentiero 440 sulle Cinque Torri. Scendendo dal Rifugio Scoiattoli verso Pian de Menis un escursionista svedese di 66 anni era infatti caduto sbattendo la testa e procurandosi un taglio sull'arcata sopraccigliare. Raggiunta in fuoristrada, l'infortunato è stato portato fino all'ambulanza diretta all'ospedale Codivilla. Di seguito un boscaiolo si è fatto male mentre lavorava nella zona di Malga di Campo, nei pressi dell'ex Forte Leone ad Arsiè. Il ragazzo, 22 anni, residente a Feltre (BL), è stato colpito da un tronco riportando sospetti traumi a un polso e al costato. Sbarcati in mezzo al bosco con un verricello di 60 metri, equipe medica e tecnico di elisoccorso lo hanno stabilizzato e imbarellato. L'elicottero ha poi proceduto al recupero con la stessa modalità ed è poi partito in direzione di Belluno. Infine l'eliambulanza è stata dirottata a Canale d'Agordo, sul Passo dei Bureloni a 2.900 metri di quota. Lì, sbarcati in hovering medico e tecnico del Soccorso alpino che gli hanno immobilizzato l'arto, ha imbarcato con un verricello corto un escursionista spagnolo cinquantenne, che era scivolato sulla neve riportando un possibile trauma alla gamba.
Pubblicato in 2019
Venerdì, 28 Giugno 2019 15:56

CADE E SI INFORTUNA A UNA GAMBA

Recoaro Terme (VI), 27 - 06 - 19
Alle 11.20 circa il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno è stato allertato dalla centrale del 118 per una donna infortunatasi, mentre stava camminando su un prato assieme al marito e ai nipoti. Messo male un piede, infatti, la sessantottenne di Torri di Quartesolo (VI), era caduta procurandosi la sospetta frattura di una gamba. Raggiunta da una squadra assieme al personale medico dell'ambulanza, tra la Trattoria Obante e località Vasca Marzotto, la donna è stata stabilizzata e caricata in barella, per essere poi trasportata a spalla una decina di minuti fino alla strada.
Pubblicato in 2019
Pagina 4 di 16

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.