Lunedì, 28 Ottobre 2019 12:54

INFORTUNIO NELLA PALESTRA DI ROCCIA

Grezzana (VR), 27 - 10 - 19
Passate le 15 la Centrale del 118 è stata allertata per una freeclimber che si era fatta male nella palestra di roccia di Alcenago. Prima di cordata, M.S., 32 anni, di Marostica (VI),  era scivolata sbattendo un piede sulla roccia e riportando un sospetto trauma alla caviglia. I compagni l'avevano aiutata a calarsi fino alla base della parete. Sbarcato nelle vicinanze dall'elicottero di Verona emergenza con un verricello di 30 metri, il tecnico di elisoccorso ha recuperato la donna con la stessa modalità. Una volta a bordo, l'infortunata è stata trasportata a Borgo Trento. 
Pubblicato in 2019
Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:38

INFORTUNIO IN FALESIA

Rivoli Veronese (VR), 12 - 10 - 19
Attorno alle 16.30 l'elicottero di Verona emergenza è decollato in direzione della falesia di Grattugia dei Tessari, dove un free climber si era infortunato. Mentre stava arrampicando da secondo, lo scalatore era scivolato con le dita bloccate nell'appiglio. Così era caduto di peso sul braccio, riportando una probabile lussazione alla spalla. I compagni hanno calato alla base della parete A.G., 30 anni, di Brentino Belluno (VR), raggiunto da equipe medica e tecnico di elisoccorso calati nelle vicinanze con un verricello di 20 metri. Prestate le prime cure, l'infortunato è stato imbarellato e recuperato con un verricello di 35 metri, per essere trasportato all'ospedale di Peschiera. Sul posto un soccorritore di Verona, mentre una squadra era pronta a intervenire in supporto alle operazioni.
Pubblicato in 2019
Giovedì, 18 Luglio 2019 14:43

INFORTUNIO NELLA PALESTRA DI ROCCIA

Valdastico (VI), 17 - 07 - 19
Attorno alle 19.15 il Soccorso alpino di Arsiero è stato allertato per un incidente nella palestra di roccia di Val Torra. Mentre stava scalando una via, un giovane del posto, D.S., 26 anni, era volato cadendo per circa 8 metri fino alla base della parete. Aveva cercato di tornare autonomamente alla macchina assieme alla compagna, ma si era dovuto fermare per il dolore. Dieci soccorritori, tra i quali un'infermiera della Stazione, lo hanno raggiunto lungo il sentiero che porta alla falesia, lo hanno immobilizzato e caricato in barella, per poi trasportarlo fino alla strada e affidarlo all'ambulanza.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 25 Giugno 2018 11:28

INCIDENTE A ROCCA PENDICE

Teolo (PD), 19 - 06 - 18
Alle 20 circa la Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Padova per un incidente avvenuto nella palestra di roccia di Rocca Pendice. Mentre si stava calando dalla via Lavagne nere sulla parete est, un freeclimber padovano, N.S., 34 anni, era volato per 4-5 metri finendo a terra. Sul posto si sono portati 8 soccorritori assieme al personale medico dell'ambulanza. Subito hanno prestato le prime cure all'infortunato, che presentava un sospetto trauma cranico e alla caviglia. Imbarellato, è stato trasportato per 300 metri nel bosco e poi lungo il sentiero e infine affidato all'ambulanza diretta all'ospedale di Padova.
Pubblicato in 2018
Schio (VI), 17 - 06 - 18
Verso le 11.30 la Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Schio per un incidente sulla strada che da Passo Xomo porta a Posina. Scendendo con una comitiva in mountain bike, nel punto in cui finiva il guard rail una ciclista aveva perso il controllo della bici ed era ruzzolata in un ripido bosco pietroso per diverse decine di metri. Sul posto una squadra è scesa per una cinquantina di metri e ha raggiunto la donna, 60 anni, di Bergamo, che aveva riportato tagli ed escoriazioni, e le ha prestato le prime cure. Poiché i cavi dell'alta tensione rendevano pericoloso l'avvicinamento dell'elicottero di Verona emergenza, tecnico di elisoccorso, medico e infermiere sono stati sbarcati nelle vicinanze e si sono poi calati con l'aiuto dei soccorritori. Una volta medicata, l'infortunata è stata imbarellata e sollevata per contrappeso, per essere trasportata all'elicottero atterrato non distante. La ciclista è stata accompagnata all'ospedale di Borgo Trento. Passate le 13.30, una squadra è invece intervenuta nella palestra di roccia di Contrà Rossi, sopra Santa Caterina dei Tretti, dove un ragazzo di Thiene (VI), M.F., 27 anni, era scivolato all'altezza del secondo rinvio ed era volato per alcuni metri fino alla base. Arrivati da lui, i soccorritori gli hanno stabilizzato una gamba per una probabile frattura e lo hanno caricato sulla barella. Per contrappeso lo hanno quindi calato nel bosco una trentina di metri. Una volta sulla strada lo hanno affidato all'ambulanza diretta all'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2018
Venerdì, 16 Febbraio 2018 13:43

SOCCORSO IN FALESIA

VALSTAGNA (VI), 04 - 02 - 18 Attorno alle 13.30 l'elocottero di Treviso emergenza è volato alla palestra di roccia di Plaja Giron, per un infortunio in parete. Scalando una via, una freeclimber aveva perso l'appoggio dei piedi e si era procurata una sospetta lussazione alla spalla. Sbarcati medico e tecnico di elisoccorso sul terrazzo alla base, alla donna, 45 anni di Valdobbiadene (TV), sono state prestate le prime cure. Imbarcata con un verricello di 65 metri, l'infortunata è stata trasportata all'ospedale. Pronto a intervenire il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa. Presente sul posto anche personale del Soccorso alpino di Asiago.

Pubblicato in 2018
Giovedì, 09 Novembre 2017 08:46

INCIDENTE NELLA PALESTRA DI ROCCIA

Longare (VI), 04 - 11 - 17
Alle 13.30 il 118 di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino di Padova per un freeclimber volato da una via della palestra di roccia di Lumignano. A.E., 28 anni, di Brescia, primo di cordata era infatti caduto per 5/6 metri sbattendo sulla parete. I compagni lo avevano quindi calato fino a terra, dove lo hanno raggiunto i soccorritori, una decina in tutto. Imbarellato, lo scalatore - che aveva sbattuto la testa e un gomito - è stato trasportato assicurando con corde il tragitto lungo il ripido sentiero di rientro. Una volta sulla strada, è stato affidato all'ambulanza diretta al pronto soccorso.
Pubblicato in 2017
Teolo (PD), 17 - 07 - 17
Verso le 12.15 il Soccorso alpino di Padova è stato allertato dal 118 per un incidente avvenuto nella palestra di roccia di Rocca Pendice, dove uno scalatore era volato per una ventina di metri. L'uomo si trovava sul secondo tiro della Cresta Nord, una via di una decina di tiri a gradoni, al suo seguito due cordate formate ciascuna da due ragazzi. Quando a un certo punto, nel momento di recuperarle, le corde risultavano essere bloccate, M.T., 60 anni, di Piove di Sacco (PD), si è assicurato a una fettuccia legata a un alberello per scendere a vedere. Non appena però si è appeso, la fettuccia si è staccata e lui è caduto, sbattendo più volte sulla roccia e fermandosi tra gli arbusti di un terrazzino. I ragazzi, distribuiti in cresta a una sessantina di metri di altezza, inesperti e impauriti hanno chiamato il 118. Arrivato sul posto, dopo aver individuato tra gli alberi l'infortunato, l'elicottero di Treviso emergenza ha sbarcato medico e tecnico di elisoccorso, mentre sopraggiungeva una squadra di 8 soccorritori in supporto alle operazioni. Avendo riportato un probabile politrauma, lo scalatore è stato imbarellato e recuperato con il verricello dall'eliambulanza, volata poi all'ospedale di Padova. I soccorritori si sono quindi arrampicati dai 4 ragazzi e, dopo averli assicurati, li hanno calati fino alla base della parete. Sul posto anche l'ambulanza e i carabinieri.
Pubblicato in 2017

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.