Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:41

CACCIATORE MUORE COLTO DA MALORE

Domegge di Cadore (BL), 13 - 10 - 19
Attorno alle 5 e tre quarti la Centrale del 118 è stata allertata dal figlio di un cacciatore colto da malore in una zona tra il Rifugio Baion e il Ciareido, sulle Marmarole. Ricevute le coordinate una decina di soccorritori ha raggiunto l'uomo esanime, poco sotto il sentiero, ed è subentrata al figlio nelle manovre per tentare di rianimarlo, finché alle 6.45 è sopraggiunto il Pelikan 2, che ha sbarcato l'equipe medica e il tecnico di elisoccorso. Purtroppo a nulla sono valse le manovre messe in atto e il medico ha purtroppo potuto solamente constatare il decesso di R.C., 64 anni, di Lozzo di Cadore (BL). Ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, la salma ricomposta e imbarellata è stata trasportata con il verricello dall'eliambulanza al Rifugio Baion, da dove i soccorritori l'hanno poi accompagnata alla strada per affidarla al carro funebre.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 30 Settembre 2019 09:29

MUORE COLTO DA MALORE

Tambre (BL), 29 - 09 - 19
Attorno alle 18.30 il 118 è stato allertato da alcune persone che avevano trovato un uomo a terra privo di sensi in località Valmanera, in Cansiglio. Mentre chi era sul posto iniziava le manovre di rianimazione seguendo le indicazioni della centrale operativa, una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago si portava sul posto assieme all'elicottero del Suem di Pieve di Cadore. L'equipe medica e il tecnico di elisoccorso sbarcati nelle vicinanze sono subentrati nelle manovre e hanno tentato a lungo di rianimare l'uomo, purtroppo invano. Constato il decesso, la salma ricomposta e imbarellata è stata affidata al carro funebre. Sul posto anche i carabinieri forestali. Prima l'eliambulanza era intervenuta a Cortina d'Ampezzo, al Rifugio Vandelli, per recuperare una turista dell'Ecuador di 29 anni, che aveva manifestato dolori alla schiena che le impedivano di camminare. La ragazza è stata accompagnata all'ospedale di Pieve do Cadore per le cure del caso.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 23 Settembre 2019 08:47

MUORE COLTO DA MALORE

Auronzo di Cadore (BL), 22 - 09 - 19
Attorno alle 13 la Centrale del 118 è stata allertata per un escursionista colto da malore, mentre percorreva il sentiero numero 101 che dal Rifugio Auronzo porta al Lavaredo. All'uomo, A.L., 59 anni, di Bagno a Ripoli (FI), sono state subito praticate le manovre di rianimazione dai presenti e dal personale del Rifugio, ai quali sono poi subentrati medico e infermiere dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, sbarcati nelle vicinanze assieme al tecnico di elisoccorso. Purtroppo a nulla sono valsi i diversi tentativi e non è rimasto che constatare il decesso dell'escursionista. La salma, ricomposta e imbarellata è stata affidata ai soccorritori del Sagf sopraggiunti nel frattempo.
Pubblicato in 2019
Venerdì, 06 Settembre 2019 13:16

MUORE COLTO DA MALORE

Recoaro Terme (VI), 05 - 09 - 19
Ieri attorno alle 19 il Soccorso alpino di Recoaro Valdagno è stato allertato dalla Centrale del 118 per una persona colta da malore sul sentiero Soldà. Una ragazza che stava scendendo si era infatti imbattuta in un uomo esanime a terra ed era scesa a dare l'allarme. Alle 19.20 una squadra ha raggiunto al rendez vous con l'ambulanza medico e infermiere e li ha caricati a bordo del proprio mezzo fuoristrada, assieme ai carabinieri, per trasportarli dall'alto fino in località Covole, a 800 metri di quota, dove i Vigili del fuoco stavano praticando le manovre di rianimazione all'uomo, colto ma dalore mentre correva in salita verso Recoaro 1000. Purtroppo al personale sanitario non è stato possibile altro che constatare il decesso di A.G., 59 anni, di Recoaro Terme (VI). Ricomposta, la salma è stata imbarellata e trasportata alla jeep, per essere poi accompagnata dai soccorritori, presenti in sei, fino a Recoaro 1000 e lì affidata al carro funebre. L'intervento si è concluso in tarda serata.
 
Pubblicato in 2019
Domenica, 25 Agosto 2019 14:24

MALORE MORTALE SUL SENTIERO

Brentino Belluno (VR), 22 - 08 - 19
Attorno alle 11.20 il Soccorso alpino di Verona è stato allertato dalla Centrale operativa, per intervenire in supporto all'eliambulanza per un uomo colto da malore sul sentiero che da Brentino Belluno sale alla Madonna della Corona. Sbarcati nelle vicinanze, equipe medica e tecnico di elisoccorso hanno raggiunto l'escursionista privo di sensi, che si trovava con la moglie, e hanno iniziato a praticargli le manovre di rianimazione, purtroppo inutilmente. Constatato il decesso, la salma e stata ricomposta, imbarellata e recuperata con il verricello, per essere trasportata al campo sportivo di Brentino, dove attendeva una squadra di soccorritori, e affidata al carro funebre.
Pubblicato in 2019
Comelico Superiore (BL), 17 - 08 - 19
Ieri sera attorno alle 23 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della Val Comelico su richiesta di quello di Sesto Pusteria, per avviare la ricerca, anche in territorio bellunese, di una signora triestina di 82 anni. La donna, ospite da anni di un albergo di Passo Monte Croce Comelico e abituata a muoversi da sola, era stata vista l'ultima volta, ripresa dalle telecamere della struttura, alle 16.40, mentre usciva per una passeggiata. Dopo averla attesa invano e avere richiesto inutilmente informazioni tra le sue conoscenze locali, era scattato l'allarme. Una decina di soccorritori ha quindi avviato la perlustrazione nell'area attorno all'albergo, per verificare i percorsi che portano a Malga Col Trondo e nelle vicinanze. Quando le squadre stavano rientrando per riprendere poi alle 6 questa mattina, all'1.30 circa le unità cinofile di Sesto ne hanno rinvenuto il corpo senza vita in località Lago Nero, il decesso causato probabilmente da un malore. Sul posto anche il Sagf di Auronzo e i Vigili del fuoco.
Pubblicato in 2019
Belluno, 09 - 08 - 19
Attorno alle 15 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato in direzione dei boschi di Col di Villapiccola ad Auronzo di Cadore, per un fungaiolo colto da malore. Dopo aver individuato, non senza difficoltà, il punto in mezzo agli alberi dove si trovava l'uomo, L.R., 49 anni, di San Donà di Piave (VE), assieme all'amico che aveva dato l'allarme, l'elicottero ha sbarcato medico, infermiere e tecnico di elisoccorso con un verricello di 50 metri. Purtroppo non è stato possibile altro che constatarne il decesso. Ricomposta, la salma è stata recuperata e trasportata a valle. Pronto a intervenire anche il Soccorso alpino di Auronzo. Una squadra del Soccorso alpino della Val Biois è invece partita alla ricerca di un escursionista che si era perso in mezzo agli schianti, in un'area compresa tra la frazione di Cianazede e il Piz Zorlet, a San Tomaso Agordino. Riusciti a risalire alle coordinate Gps, i soccorritori hanno impiegato due ora a ritrovare A.P., 75 anni, di Venezia, tra le piante abbattute. Una volta da lui, verificato che si era fatto male a una caviglia, l'uomo è stato imbarcato con un verricello dall'eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, poi partita in direzione dell'ospedale di Agordo. Anche i due soccorritori sono stati caricati a bordo e portati in piazzola. Un escursionista trevegiano, S.A., 46 anni, che aveva perso l'orientamento scendendo dal Monte Rusiana, ad Auronzo di Cadore, è stato aiutato telefonicamente dalla Centrale operativa, che, capito dove si trovava, gli ha dato le indicazioni per tornare alla macchina. L'eliambulanza dell'Aiut Alpin Dolomites di Belluno ha invece soccorso un turista padovano, R.B., 41 anni, sentitosi poco bene mentre si trovava in prossimità del Lago Coldai, in Civetta. L'uomo è stato accompagnato all'ospedale di Agordo per le verifiche del caso.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 22 Luglio 2019 13:14

MUORE COLTO DA MALORE

Comelico Superiore (BL), 22 - 07 - 19
Questa mattina verso le 10.20 la Centrale del Suem è stata contattata da una persona che, passeggiando lungo una strada sterrata non distante dall'abitato di Casamazzagno, si era imbattuta in un uomo riverso su un prato, privo di sensi. Subito sul posto è stata inviata una squadra del Soccorso alpino della Val Comelico, arrivata in jeep, e l'eliambulanza dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano, atterrata poco distante. Purtroppo, una volta da lui, il personale medico non ha potuto far altro che constatare il decesso di B.M., 76 anni, di Comelico Superiore (BL), colto da malore mentre stava tagliando l'erba, una ventina di metri sotto la strada. Ricomposta e imbarellata, la salma è stata affidata al carro funebre.
Pubblicato in 2019
Martedì, 09 Aprile 2019 14:50

MUORE COLTO DA MALORE

Caprino Veronese (VR), 01 - 04 - 19
Ieri sera attorno alle 21.15 il Soccorso alpino di Verona è stato allertato per un uomo colto da malore sulle pendici del Monte Baldo. G.M., 73 anni, di Caprino Veronese (VR), era uscito con il figlio per fare delle foto nella zona di Malga Colonei, quando, arrivati non distante da Malga Tolpei, si era sentito male all'improvviso. Contattata dal figlio, la Centrale del 118 aveva subito attivato l'elicottero di Brescia, abilitato per il volo notturno, e inviato un'ambulanza assieme a due squadre di soccorritori, partite una da Verona e una da Rivoli. Purtroppo il personale medico dell'eliambulanza, una volta sul posto, non ha potuto che constatare il decesso dell'uomo. La salma, ricomposta e imbarellata, è stata poi trasportata dai soccorritori fino alla strada, dove, alle 23.30 circa, è stata affidata al carro funebre.
Pubblicato in 2019
Venerdì, 16 Novembre 2018 14:47

MUORE COLTO DA MALORE

Valli del Pasubio (VI), 14 - 11 - 18
Attorno alle 18.40 il Soccorso alpino di Schio è stato allertato dalla Centrale del 118 per un boscaiolo colto da malore a Contrà Mantovani. L'uomo, T.C., 81 anni, di Valli del Pasubio (VI), che si stava attardando e aveva fatto preoccupare la moglie, era stato rinvenuto esanime nel bosco sopra l'abitato da una persona passata a controllare. Purtroppo a nulla è valso l'intervento del personale dell'ambulanza sopraggiunto sul posto e al medico non è rimasto che constatarne il decesso. Ricomposta, la salma è stata imbarellata e presa in carico dalla squadra di soccorritori arrivata assieme ai Vigili del fuoco. La barella è stata quindi trasportata a piedi alcuni minuti fino alla jeep e da lì lungo la carrozzabile per circa due chilometri alla strada, dove è stata affidata al carro funebre.
Pubblicato in 2018
Pagina 1 di 2

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.