San Pietro Valdastico (VI), 13 - 10 - 19
A seguito della chiamata di alcuni escursionisti che avevano assistito all'incidente, alle 14.15 circa la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Arsiero per una persona precipitata dalla Ferrata delle Anguane. Il giovane, A.B., 28 anni, di Cittadella (PD), era caduto per una cinquantina di metri, finendo alla base della parete. Una prima squadra veloce di 3 tecnici si è portata sul posto, mentre l'eliambulanza di Trento imbarcava un altro soccorritore per guidare velocemente l'equipaggio sul posto e una seconda squadra si metteva in movimento. Verricellati nelle vicinanze, equipe medica, tecnico di elisoccorso hanno prestato le prime cure al giovane, che presentata un probabile grave politrauma. Imbarellato, l'infortunato è stato recuperato con un verricello di 15 metri e trasportato all'ospedale di Santa Chiara. 
Pubblicato in 2019
Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:43

PRECIPITA COL PARAPENDIO

Malcesine (VR), 13 - 10 - 19
Passate da poco le 14, l'elicottero di Verona emergenza è decollato in direzione di Tratto Spino sul Monte Baldo, dove, a 1.700 metri di quota, un parapendio era precipitato su un ripido prato, non distante dall'arrivo della funivia. Atterrati nelle vicinanze, equipe medica e tecnico di elisoccorso hanno raggiunto il pilota, F.M.,  63 anni, svizzero, che aveva riportato nell'urto un probabile trauma alla spalla e dolori alla schiena e gli hanno prestato le prime cure. Imbarcato, l'uomo e stato trasportato all'ospedale di Borgo Trento.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:38

INFORTUNIO IN FALESIA

Rivoli Veronese (VR), 12 - 10 - 19
Attorno alle 16.30 l'elicottero di Verona emergenza è decollato in direzione della falesia di Grattugia dei Tessari, dove un free climber si era infortunato. Mentre stava arrampicando da secondo, lo scalatore era scivolato con le dita bloccate nell'appiglio. Così era caduto di peso sul braccio, riportando una probabile lussazione alla spalla. I compagni hanno calato alla base della parete A.G., 30 anni, di Brentino Belluno (VR), raggiunto da equipe medica e tecnico di elisoccorso calati nelle vicinanze con un verricello di 20 metri. Prestate le prime cure, l'infortunato è stato imbarellato e recuperato con un verricello di 35 metri, per essere trasportato all'ospedale di Peschiera. Sul posto un soccorritore di Verona, mentre una squadra era pronta a intervenire in supporto alle operazioni.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:36

SCIVOLA SUL GRETO DEL TORRENTE

Borgo Valbelluna (BL), 12 - 10 - 19
Attorno alle 11 la Centrale del 118 è stata allertata da un escursionista, la cui moglie era scivolata sul greto del torrente della Grotta Azzurra. Una squadra del Soccorso alpino di Belluno ha raggiunto la donna, E.G., 63 anni, di Villorba (TV), che aveva riportato la probabile frattura del femore e le ha prestato prima assistenza, mentre sopraggiungeva l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che ha sbarcato con un verricello di 40 metri equipe medica e tecnico di elisoccorso. Stabilizzata e imbarellata, l'infortunata è stata spostata in uno spiazzo preventivamente aperto dai soccorritori per facilitare le operazioni di recupero. Imbarcata con una verricellata, la donna è stata trasportata all'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:34

PRECIPITA COL PARAPENDIO

Borso del Grappa (TV), 11 - 10 - 19
Alle 14 circa l'elicottero di Treviso emergenza è volato a Semonzo, sul Monte Grappa, dove un parapendio era precipitato nel giardino di un casolare. Atterrati in un prato nelle vicinanze, equipe medica e tecnico di elisoccorso hanno poi raggiunto il pilota, un ventisettenne polacco. Stabilizzato per un probabile trauma alla schiena, il ragazzo è stato imbarellato e caricato a bordo, per essere trasportato all'ospedale di Treviso per gli accertamenti del caso.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:32

SCIVOLA SUL SENTIERO

Vittorio Veneto (TV), 11- 10 - 19
Attorno alle 15.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino delle PrealpiTrevigiane, per un ragazzo che era scivolato lungo un sentiero del Monte Altare a circa 450 metri di quota. Cinque soccorritori si sono avvicinati il più possibile con i mezzi, per poi proseguire a piedi per un quarto d'ora, e hanno raggiunto il quindicenne di Nervesa della Battaglia (TV), che si trovava con un gruppo di amici quando aveva riportato un probabile trauma al ginocchio. Nelle vicinanze l'elicottero di Treviso emergenza ha poi sbarcato medico e tecnico di elisoccorso con un verricello di 30 metri. Prestate le prime cure, il ragazzo è stato imbarellato e recuperato sempre con una verricellata, per essere trasportato all'ospedale di Vittorio Veneto.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:30

SCIVOLA SUL SENTIERO

Valbrenta (VI), 10 - 10 - 19
Questa mattina attorno alle 11 la Centrale del Suem di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per un escursionista scivolato, mentre con un amico percorreva il sentiero numero 765, sopra Campolongo sul Brenta. I.B., 73 anni, di Cittadella (PD), scendendo da una variante per accorciare il giro, si era infatti procurato la sospetta lussazione di una caviglia. Risaliti alle coordinate, contattandolo al cellulare e chiamandolo a voce, quattro soccorritori, compreso un infermiere, sono riusciti a individuare il punto in cui si trovava. Dopo averlo stabilizzato, la squadra lo ha caricato in barella e trasportato per una quarantina di minuti, calandolo con le corde per sicurezza nei tratti più ripidi e scivolosi. Una volta raggiunta la jeep, i soccorrirori hanno percorso con lui la mulattiera fino alla strada, dove lo hanno affidato all'ambulanza diretta all'ospedale di Bassano.
Pubblicato in 2019
Mercoledì, 09 Ottobre 2019 15:39

INFORTUNIO AD ARSIÈ

Arsiè (BL), 08 - 10 - 19
Attorno alle 18.25 il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Feltre, per un uomo che, mentre stava facendo lavori in un'abitazione in località Case Bernardi, era caduto da un'altezza di diversi metri, riportando un probabile politrauma. La compagna, che era con lui, aveva dato l'allarme. Tre soccorritori, casualmente nelle vicinanze, si sono portati sul posto dopo aver ricevuto le coordinate dalla Centrale operativa, mentre sopraggiungeva l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che ha sbarcato equipe medica e tecnico di elisoccorso. Prestate le prime cure urgenti, il trentenne è stato imbarellato e recuperato con um verricello, per essere trasportato all'ospedale.
 
Precisazioni: L'uomo, 47 anni del posto, è caduto da circa sei metri, mentre stava sistemando una casetta o un'altana su un albero, riportando un grave politrauma. La barella è stata recuperata con 10 metri di verricello. L'infortunato è stato poi trasportato all'ospedale do Belluno.
Pubblicato in 2019
Martedì, 08 Ottobre 2019 13:37

FINISCE NELLA SCARPATA CON LA E - BIKE

Valli del Pasubio (VI), 06 - 10 - 19
Ieri sera attorno alle 21 il Soccorso alpino di Schio è stato allertato per un ciclista caduto con la bici da pedalata assistita in una scarpata. Partito da Campogrosso, C.C., 23 anni, di Rovereto (TN), che stava percorrendo il Sentiero del re facendosi luce con il cellulare, non ha visto il sentiero che scende al ponte di corde e ha proseguito, imboccando la vecchia strada non segnata. Poco dopo, mentre procedeva con la bici a mano, gli è scivolata lungo una frana e lui ha perso l'equilibrio ruzzolando per un centinaio di metri. Sette soccorritori, intuito dove potesse trovarsi, arrivati sul ponte sono riusciti a individuarlo, malgrado la nebbia, a circa 1.300 metri di quota, grazie ai segnali di luce che lanciava con il cellulare. La squadra si è calata per una cinquantina di metri e lo ha raggiunto: fortunatamente aveva riportato solo escoriazioni sulle gambe. Dopo averlo imbragato, i soccorritori lo hanno sollevato verso l'alto e riportato sul sentiero, recuperando anche la bicicletta, per poi accompagnarlo dai parenti, con i quali si è allontanato autonomamente.
 
Pubblicato in 2019
Martedì, 08 Ottobre 2019 13:35

SCIVOLA SUL SENTIERO

Marano di Valpolicella (VR), 05 - 10 - 19
Attorno alle 14.15 il Soccorso alpino di Verona è stato allertato dalla Centrale del 118 per un'escursionista di 43 anni, infortunatasi in val Baiaghe, una laterale della Valsorda, che la donna aveva raggiunto assieme al figlio dopo essere partita da Malga Biancari. Individuata grazie alle coordinate Gps, la donna è stata raggiunta da una squadra di 10 soccorritori. Prestatele le prime cure per una probabile frattura alla caviglia, l'escurionista e stata imbarellata e calata con le corde in 5 riprese per circa 250 metri e accompagnata sulla strada dove è stata affidata all'ambulanza diretta all'ospedale di Negrar.
Pubblicato in 2019
Pagina 3 di 57

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.