Lunedì, 28 Ottobre 2019 12:56

SCIVOLA E SBATTE LA TESTA

Val di Zoldo (BL), 27 - 10 - 19
Alle 15.15 circa il Soccorso alpino della Val di Zoldo è stato allertato dalla Centrale del 118, per intervenire in supporto all'ambulanza in aiuto di un uomo che, scivolato sulle foglie, era ruzzolato per una trentina di metri, riportando escoriazioni su gambe e braccia e un sospetto trauma cranico. L'uomo stava scendendo in auto con la moglie da Cibiana di Cadore verzo Val di Zoldo, quando, fermatosi per fare una passeggiata con il cane lungo una carrareccia laterale sopra Ciamber, era caduto in un punto ripido. Raggiunto da una squadra e dal personale dell'ambulanza dopo essere stato geolocalizzato, M.B., 55 anni, di Bari, è stato medicato, caricato in barella e trasportato per 200 metri fino al mezzo, partito poi in direzione dell'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 28 Ottobre 2019 12:54

INFORTUNIO NELLA PALESTRA DI ROCCIA

Grezzana (VR), 27 - 10 - 19
Passate le 15 la Centrale del 118 è stata allertata per una freeclimber che si era fatta male nella palestra di roccia di Alcenago. Prima di cordata, M.S., 32 anni, di Marostica (VI),  era scivolata sbattendo un piede sulla roccia e riportando un sospetto trauma alla caviglia. I compagni l'avevano aiutata a calarsi fino alla base della parete. Sbarcato nelle vicinanze dall'elicottero di Verona emergenza con un verricello di 30 metri, il tecnico di elisoccorso ha recuperato la donna con la stessa modalità. Una volta a bordo, l'infortunata è stata trasportata a Borgo Trento. 
Pubblicato in 2019
Lunedì, 28 Ottobre 2019 12:52

DUE INTERVENTI SULLE MONTAGNE BELLUNESI

Belluno, 27 - 10 - 19
Questa mattina passate le 10 la Centrale del 118 è stata allertata per un'escursionista che, colta da malore, era caduta a terra riportando una ferita alla testa, mentre con altre tre persone percorreva il sentiero numero 24 sul Settsass, nel comune di Livinallongo del Col di Lana. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, atterrato nelle vicinanze, ha sbarcato equipe medica e tecnico di elisoccorso, che hanno raggiunto L.A., 42 anni, di Padova, che nel frattempo si era ripresa. Dopo essere stata imbarcata, la donna è stata trasportata all'ospedale di Belluno per le valutazioni del caso. Alle 12.20 è poi scattato l'allarme a seguito della segnalazione di alcune persone, che dal Rifugio Settimo Alpini avevano sentito delle grida di aiuto provenire dalla zona di Forcella Pis Pilon. Una volta sul posto, l'eliambulanza ha presto individuato un uomo, che, persa la traccia del sentiero numero 505, aveva iniziato a salire, fino a bloccarsi in un ripido tratto tra le rocce. Recuperato dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 20 metri, V.N., 26 anni, di Belluno, è stato portato a valle. Pronto a intervenire il Soccorso alpino di Belluno.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 28 Ottobre 2019 12:51

SOCCORSI DUE ATLETI DELLA STRAFEXPEDITION

Tonezza del Cimone (VI), 27 - 10 - 19
Questa mattina alle 9.30 il Soccorso alpino di Arsiero è stato allertato per due concorrenti della Strafexpedition che si erano infortunati scendendo dal Monte Spitz. Sei soccorritori, tra i quali un medico, hanno raggiunto F.L., 26 anni, di Piovene Rocchette (VI), che, messo male un piede, aveva riportato un probabile trauma alla caviglia. Immobilizzato e imbarellato, il ragazzo è stato trasportato a piedi per mezz'ora fino all'ambulanza, dove un altro soccorritore aveva accompagnato M.G., 41 anni, di Ferrara che, caduto, si era procurato la probabile frattura di un dito. Entrambi gli atleti sono stati portati all'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 28 Ottobre 2019 12:32

SCIVOLA SUL SENTIERO

Tonezza del Cimone (VI), 25 - 10 - 19
Attorno alle 13 il Soccorso alpino di Arsiero è stato allertato per un escursionista che, messo male un piede, si era procurato la probabile frattura di una caviglia lungo il sentiero che dal Monte Cimone scende a Tonezza. L'uomo, G.Z., 69 anni, vicentino, che era da solo, si trovava fortunatamente in una zona con copertura telefonica così da poter lanciare l'allarme. Raggiunto da cinque soccorritori, l'infortunato è stato stabilizzato, caricato in barella e trasportato a piedi per una decina di minuti fino alla strada, per essere poi affidato all'ambulanza in arrivo dall'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 28 Ottobre 2019 12:28

SCIVOLA E SI INFORTUNA

Valle di Cadore (BL), 22 - 10 - 19
Attorno alle 9.20 il Soccorso alpino di Pieve di Cadore è stato allertato per una donna che era scivolata e si era procurata la sospetta frattura di una gamba, mentre con il marito si trovava in località Vallesina. Una volta geolocalizzata, una squadra la ha raggiunta e prestato le prime cure. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, sopraggiunto nel frattempo, ha poi sbarcato medico ed equipe medica. Imbarellata, A.F., 64 anni, di Valle di Cadore (BL), è stata poi recuperata con il verricello e trasportata all'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 21 Ottobre 2019 10:01

INFORTUNIO NEI PRESSI DELLA FERRATA

Recoaro Terme (VI), 20 - 10 - 19
A mezzogiorno la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, per un escursionista feritosi  non distante dall'imbocco della Ferrata del Vaio scuro. M.B., 34 anni, di Spinea (VE), era scivolato e caduto per 4 - 5 metri da un salto di roccia, riportando un taglio su un braccio ed escoriazioni sulle gambe. Sei soccorritori in contatto telefonico con lui si sono fatti dire dove si trovasse e l'uomo ha spiegato loro di essere riuscito a tornare sul sentiero e di essersi avviato verso il Rifugio Battisti alla Gazza. La squadra è partita e gli è andata incontro. Dopo averlo trovato seduto su un sasso, i soccorritori lo hanno medicato e riaccompagnato fino al parcheggio del Rifugio, dove è arrivata l'ambulanza che lo ha accompagnato all'ospedale di Valdagno.
 
Pubblicato in 2019
Lunedì, 21 Ottobre 2019 09:58

SBALZATO DALLA MOTO, CADE IN UN CANALE

San Rocco di Piegara (VR), 19 - 10 - 19
Attorno alle 13.30 il Soccorso alpino di Verona è stato allertato per intervenire in supporto all'elicottero di Verona emergenza, per un biker precipitato in un vaio poco distante dall'abitato di San Rocco di Piegara. Percorrendo in motocross assieme ad amici un sentiero, a un certo punto un uomo era stato sbalzato dal mezzo, ruzzolando per una ventina di metri e cadendo nel vuoto per altri sette, per fermarsi sul fondo del torrente in secca, la caduta fortunatamente attutita dalle protezioni indossate dal motociclista. Un compagno era quindi corso a cercare campo e a dare l'allarme. Arrivata sul posto, l'eliambulanza ha sbarcato sul posto il tecnico di elisoccorso, che ha individuato il punto dove si trovava l'infortunato accompagnato dall'amico. Nelle vicinanze sono poi stati verricellati medico e infermiere, che hanno subito prestato le prime cure a D.D., 41 anni, mentre arrivava un primo soccorritore e un'altra squadra si stava avvicinando. Stabilizzato per una probabile frattura al braccio e altre contusioni, il biker è stato imbarellato e, dopo che, anche grazie all'aiuto di altre persone, è stato aperto un varco tra la vegetazione, l'uomo è stato recuperato con un verricello di 40 metri per essere trasportato all'ospedale di Borgo Trento. Sul posto anche i carabinieri.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 21 Ottobre 2019 09:47

SOCCORSO CERCATORE DI FUNGHI

Recoaro Terme (VI), 14 - 10 - 19
Pochi minuti prima di mezzogiorno la Centrale del 118 di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, per un cercatore di funghi caduto per alcuni metri in una scarpata in località Busati. C.R., 75 anni, di Montecchio Maggiore (VI), che si trovava con la moglie, era salito nel bosco per circa 5 metri lungo un pendio a lato di una stradina forestale, ma era scivolato ruzzolando e riportando alcune ferite al volto e alla testa. Alcune persone di passaggio gli avevano prestato le prime cure, mentre 5 soccorritori si avvicinavano in fuoristrada, per poi completare l'ulrimo tratto a piedi. Una volta da lui, la squadra lo ha medicato e caricato in barella, per trasportarlo 300 metri fino ai mezzi e da lì direttamente al pronto soccorso di Valdagno.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 14 Ottobre 2019 10:49

ALPINISTA COLPITO DA UN SASSO AL PIEDE

Agordo (BL), 13 - 10 - 19
Alle 14.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato all'uscita del colatoio Bonetti, sulla Pala delle Masenade, per un alpinista colpito da un sasso al piede, mentre si trovava sull'ultimo tiro della via. Lo scalatore, P.B., 40 anni, di Taibon Agordino (BL), che era riuscito a portarsi in cima col compagno di cordata, è stato imbarcato in hovering dal tecnico di elisoccorso e accompagnato all'ospedale di Agordo per un probabile trauma alla caviglia.
Pubblicato in 2019
Pagina 2 di 57

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.