ANCORA INTERVENTI IN MONTAGNA

Scritto da
Belluno, 03 - 08 - 19
Alle 11.40 circa il Soccorso alpino della Val Fiorentina è intervenuto in aiuto di un'escursionista, che era rimasta bloccata in un canale a monte della strada che sale da Malga Pian de Vacia, a Selva di Cadore. Una squadra ha raggiunto M.A.C., 73 anni, di Treviso e la ha aiutata a tornare sulla strada. Presenti anche i Vigili del fuoco volontari. A mezzogiorno e mezza circa una squadra del Soccorso alpino e del Sagf di Cortina sono invece state inviata dalla Centrale del 118 lungo il sentiero numero 223 che dai Tondi di Faloria va a Forcella Ciadin, per due escursionisti, padre e figlia, di 59 e 23 anni, di Ancona, che avevano sbagliato direzione ed erano scesi sul versante che dà su Passo Tre Croci, rimanendo incrodati. I soccorritori sono saliti in jeep e poi a piedi. Dopo averli individuati li hanno riaccompagnati sul sentiero. Alle 15.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Forcella Giau, San Vito di Cadore, per una escursionista che era scivolata e, messa male la mano, aveva riportato la probabile frattura di un polso. L'infortunata, L.R., 52 anni di Venezia, è stata imbarcata e trasportata all'ospedale di Belluno.

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.