RECUPERATI ALPINISTI SULLA TOFANA

Scritto da
Cortina d'Ampezzo (BL), 21 - 08 - 18
Questa mattina all'alba l'elicottero Pelikan di Bressanone, dopo aver imbarcato due tecnici del Soccorso alpino di Cortina, è intervenuto sulla Tofana di Rozes, per recuperare 4 alpinisti dopo una notte in parete. Ieri sera verso le 22 infatti il 118 aveva ricevuto la chiamata dei rocciatori in difficoltà, bloccati, dalle prime loro informazioni, tra il Primo e il Terzo Spigolo. Messi in contatto telefonico con i soccorritori arrivati al Rifugio Dibona, sono stati visualizzarli in parete grazie ai segnali delle frontali, poco sotto la cima del Terzo Spigolo. Dato che stavano bene, in sosta su una cengia ed erano attrezzati per superare le ultime ore di buio, è stato deciso di organizzare il recupero per le 5.45, in accordo con la Centrale operativa del 118 di Pieve di Cadore e Bressanone. Questa mattina l'eliambulanza, dopo aver individuato il punto esatto in cui si trovavano, ha sbarcato i soccorritori, che hanno assicurato e imbarcato gli scalatori con un verricello di 65 metri, per poi trasportarli al Rifugio Dibona. Ieri i 4, due ragazzi di 19 anni e 17 anni, entrambi di Saltrio (VA), e due uomini, A.Z., 50 anni, di Laveno - Mombello (VA), e D.P., 62 anni, di Cartello (VA), anziché scalare il Primo Spigolo come progettato, probabilmente seguendo una relazione sbagliata avevano iniziato a salire il Terzo, trovandosi quasi in cima senza però riuscire a individuare la via d'uscita. 

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.